Nuova area commerciale in Fiera, voto rimandato

By Novembre 07, 2013 2478 No comment
|| || ||

Ancora un niente di fatto per il progetto del nuovo centro commerciale che dovrebbe sorgere di fronte alla Fiera di Verona. Il tema è stato nuovamente affrontato in Consiglio Comunale ieri, mercoledì 6 novembre, ma la seduta è stata sospesa al momento del voto.

Le controversie relative alla questione hanno anche causato delle crepe interne alla Lista Tosi, dalle cui fila si è distaccato ieri il consigliere Gianluca Fantoni, passando al gruppo misto per esprimere la sua contrarietà al progetto.


Si è concluso alle 22 circa, rimandando il voto alla prossima settimana, un consiglio comunale caratterizzato da un clima di grande tensione, in cui si è svolto un acceso dibattito in merito alla possibile realizzazione della nuova area commerciale (vedi articolo correlato).


Il Vicesindaco con delega all'Urbanistica Vito Giacino ha ribadito che "la realizzazione di questo progetto completerà il percorso per recuperare risorse, realizzare il piano parcheggi della fiera di Verona e migliorare la viabilità del quartiere; questa area commerciale renderà infatti almeno 20 milioni di euro. In un momento di crisi economica, oltre alla valorizzazione dell'area, andrà inoltre previsto, all'interno del bando, l'assunzione di almeno 120 figure, le cui procedure di selezione dovranno essere effettuate nella sede comunale", come riporta l'ufficio stampa del Comune.


Tra i principali pareri contrari della minoranza riportiamo quello di Daniele Polato, capogruppo Pdl, che ha dichiarato: "Nessuno vuole quella struttura in quell'area. Inoltre vi sono una serie di considerazioni che vanno al di là della delibera stessa: il piano industriale della Fiera non è stato assolutamente rispettato nonostante la ricapitalizzazione. Nel piano industriale, votato dall'assemblea dei soci tra cui il Comune di Verona, c'era anche scritto che la Fiera aveva un fabbisogno di 15 mila posti d'auto, ma con questo provvedimento la stessa ne perde migliaia".


Inoltre, ha aggiunto il consigliere PD Fabio Segattini, "Due milioni di euro dei cittadini sono stati spesi per fare il parcheggio dove dovrà sorgere il centro commerciale, che oggi vengono buttati".


Per i consiglieri del Pd Stefano Vallani e Luigi Ugoli "Ci sono grossi interrogativi sulla volontà dell'Amministrazione di volere utilizzare quel suolo per attività commerciali. Non si può parlare di progettualità per la Verona del futuro: a Verona Sud sono solo colate di cemento con progetti che non dialogano tra loro e aree commerciali attrattrici di traffico".


Vedremo la prossima settimana se, alla fine, il progetto passerà o no al voto del Consiglio Comunale.

 

Vota questo articolo
(0 Voti)
Ultima modifica il Giovedì, 07 Novembre 2013 23:31

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Segnalazioni

Hai un evento, una buona pratica o una situazione critica da segnalare?

Scrivici a redazione@veronagreen.it

Ti ricontatteremo al più presto per pubblicare un articolo.