Lugagnano, la discarica Ca' di Capri riaprirà?

By Ottobre 29, 2013 2717 No comment
|| || ||

La commissione regionale Via (valutazione impatto ambientale) ha espresso parere favorevole, lo scorso 23 ottobre, al progetto di completamento presentato della Rotamfer, gestore della discarica; voto che potrebbe portare alla riapertura del sito. Viene così smentito il parere contrario espresso dal Comune di Sona nel consiglio comunale del 18 ottobre.

Dopo essere stata posta sotto sequestro nel 2007 per "per presunte irregolarità di gestione", la discarica Ca´ di Capri potrebbe ora riaprire. Chiedendo la revisione di alcune prescrizioni introdotte dalla Regione nel 2010, la Rotamfer ha infatti ottenuto di poter conferire in discarica nuovo car fluff, e cioè rifiuti provenienti dalla demolizione di veicoli a motore (nella foto un esempio di come potrebbe diventare).


A nulla è servita quindi la delibera presentata a Venezia dal Comune di Sona, frutto del dibattuto consiglio comunale del 18 ottobre in cui maggioranza e minoranza hanno raggiunto l'unanimità esprimendo la loro contrarietà all'istanza della Rotamfer, pur consapevoli che il parere del Comune non sarebbe stato vincolante.


assessore all´Ambiente Gianfranco Dalla Valentina, presente a Venezia, ha comunque chiesto che i diritti dei cittadini e del territorio di Lugagnano vengano presi in considerazione e difesi. Il Comune chiede cioè che il fine della concessione sia l'esclusiva messa in sicurezza del sito, per tutelare la salute dei cittadini e la salvaguardia dell´ambiente, e a tale scopo suggerisce molte prescrizioni da corredare all'eventuale riapertura.


Ora la delibera deve passare al vaglio dell'Aia (autorizzazione integrata ambientale), il cui primo incontro è previsto già per domani.

 

Vota questo articolo
(0 Voti)
Ultima modifica il Martedì, 29 Ottobre 2013 16:04

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Segnalazioni

Hai un evento, una buona pratica o una situazione critica da segnalare?

Scrivici a redazione@veronagreen.it

Ti ricontatteremo al più presto per pubblicare un articolo.