Recupero di Forte Sofia protagonista al Festival Mura Sostenibili

By Settembre 18, 2014 2406 No comment
|| || ||

Dopo quasi vent'anni di semi abbandono, invaso dalla vegetazione in uno stato di degrado generale, da circa un anno Forte Sofia è stato finalmente recuperato e restituito alla comunità. Per presentare il percorso di riqualificazione compiuto ed i progetti futuri, il forte è stato protagonista sabato del "Festival Mura Sostenibili".

Numerosi architetti e professionisti del settore hanno partecipato alla tavola rotonda organizzata dall'associazione di promozione sociale Forte Sofia in collaborazione con l'ordine degli Architetti di Verona e l'Ance (Associaz. Naz. Costruttori Edili). A coordinarla le giovani Laura Ferro e Silvia Bevilacqua, rispettivamente presidente e vice-presidente dell'associazione, insieme a Davide Fumaneri, consigliere.


Al centro della giornata, il percorso di recupero sostenibile di Forte Sofia: un esempio di successo di riqualificazione del patrimonio storico della nostra città, che potrebbe essere replicato anche nelle altre fortificazioni e mura che circondano il centro storico.

Il fortino asburgico, costruito nel 1838 su volontà del feldmaresciallo Radetzky (che prende il nome dall'arciduchessa asburgica Sofia, madre del futuro imperatore Francesco Giuseppe), è stato affidato all'aps Forte Sofia circa un anno fa dal Comune di Verona in accordo con l'agenzia del Demanio, attuale proprietario della struttura situata sull'altura inferiore di colle San Leonardo, sulle prime Torricelle.


Durante la giornata di sabato 13 settembre è stato presentato l'iter di sistemazione e valorizzazione del forte: con grande sforzo e impegno da parte dei ragazzi dell'associazione, l'edificio militare è stato prima ripulito e liberato da piante, arbusti ed erbacce, quindi sistemato e rivalorizzato attraverso numerose iniziative culturali. Ma il percorso di Forte Sofia non finisce qui: ora l'obiettivo è di trasformarlo in un ostello, attraverso un progetto sostenibile, in fase di studio, che lo valorizzi ulteriormente.

 

ForteSofia-FestivalMuraSost1ForteSofia-FestivalMuraSost3


Proprio per discutere del possibile recupero conservativo di Forte Sofia, alla conferenza di sabato hanno partecipato professionisti del settore che hanno presentato alcune soluzioni tecniche moderne e sostenibili applicabili al recupero del Forte: si è parlato di recupero conservativo con Carlo Palombi di Index Construction Systems and Products S.p.A., di vivibilità e benessere con Herta Peer di CasaSalute S.r.l., di dimensionamento energetico di un cogeneratore con Fabio Righetto di Control Systems S.r.l., di Riscaldamento radiante elettrico ad irraggiamento con Massimo Cavestro di Cadif S.r.l., della possibilità di installare un elevatore in vetro ad hoc per questo edificio storico con Aldo Chesini di Pizzeghella e Stevan S.r.l., infine di domotica e gestione non invasiva per il risparmio energetico con Effetto Nido S.r.l.


La giornata è stata anche l'occasione per discutere del complesso sistema di fortificazioni ottocentesche presenti in città. Dagli interventi dei relatori, tra cui anche Lorenzo Albi, presidente di Legambiente Verona, è emerso come non esista un unico piano di riqualificazione dei forti e delle mura che circondano Verona. Manca una rete che sappia gestire in maniera integrata i 39 forti presenti nel Veronese. Ci sono alcuni esempi di recupero ma ognuno viaggia per la propria strada, senza una sinergia. A sottolinearlo è stato anche Michele De Mori dell'associazione Agile, che ha ricordato come solo a Verona ci siano 555 edifici sfitti, l'equivalente di 2,5 milioni di metri quadrati. Di questi ben 845mila metri quadri riguardano ex aree militari.


"Negli ultimi anni si è tentato un recupero di questi edifici storici, ma in maniera sporadica e casuale – ha spiegato Lino Vittorio Bozzetto, esperto di architettura militare che ha ripercorso le varie fasi della realizzazione del complesso di fortificazioni ottocentesche. Servirebbe una visione d'insieme che ad oggi manca".

 

Per informazioni e contatti su Forte Sofia: www.facebook.com/fortesofia

 

 

Vota questo articolo
(0 Voti)
Ultima modifica il Giovedì, 18 Settembre 2014 12:08

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Segnalazioni

Hai un evento, una buona pratica o una situazione critica da segnalare?

Scrivici a redazione@veronagreen.it

Ti ricontatteremo al più presto per pubblicare un articolo.