Giardino Magenta, un parco naturale in città

|| || ||

In pieno centro a Villafranca di Verona si trova un gioiello ambientale: il Giardino naturale Magenta. Da venti anni se ne occupa l'associazione di volontariato Avsa (Associazione Volontaria Salvaguardia Ambientale) e nel tempo si è trasformato in un vero e proprio orto botanico, con erbe officinali, alberi autoctoni e fiori di campo.

L'Associazione, che quest'anno compie vent'anni, è nata nel 1994 in occasione della creazione del Parco del Tione, per presidiare l'area e salvaguardarla da vandalismi e sporcizia. Da uno spazio inutilizzato in Via Magenta è stato poi creato il giardino che si può ammirare oggi.

 

Nel giardino si trovano prati fioriti, habitat ideale per numerose specie di insetti ed uccelli, siepi (specie vegetali quali il ligustro, il biancospino, il prugnolo, la piracantha, il nocciolo, l'alloro, la forsizia ed il caprifoglio), un frutteto ed un orto di piante officinali, intervallati da muri a secco e ripari in legno per uccelli ed insetti.

Le piante presenti sono autoctone ed i principi utilizzati per curarle si ispirano all'agricoltura biologica. Su tutta l'area non vengono utilizzati fitofarmaci e le risorse idriche vengono gestite efficientemente.

 

I rifiuti vegetali prodotti poi sono compostati sul posto, la legna viene usata in parte da ardere in parte trinciata come materiale da pacciamatura. Questo sistema fa parte di un progetto per non impattare sulle spese di smaltimento del verde del Comune di Villafranca e si pone anche come progetto pilota da diffondere in altre aree verdi del territorio.


Altri due progetti sono in via di sviluppo: il progetto vivaio, che prevede l'auto produzione di piante da utilizzare per aumentare il verde pubblico, ed il progetto frutteto – frutti antichi, che prevede l'ampliamento del frutteto attraverso la coltivazione di antichi alberi da frutto, quelli che hanno sviluppato una resistenza maggiore alle condizioni atmosferiche della zona. Lo scopo è sia culturale, con la riscoperta di vecchie specie vegetali, sia di salvaguardia della natura.


L'Avsa ha tra i suoi obiettivi anche quello di contribuire alla divulgazione e conoscenza delle attività ambientali. Il giardino è usufruibile in giorni ed orari stabiliti, inoltre sono previsti progetti con scuole e associazioni vicine.


Da marzo l'Associazione Boskov (nome che rimanda, oltre che al celebre allenatore serbo, all'idea di bosco in città) collabora attivamente con il Giardino naturale Magenta con una serie di eventi originali, allo scopo di far conoscere ai cittadini villafranchesi questa realtà unica nel suo genere.
Tutti i mercoledì di luglio dalle 18.30 in poi sono dedicati al "Dopolavoro", uno spazio dove è possibile organizzare tornei di briscola, calcio balilla, ping pong e basket, ma non solo. In programma anche orchestrine sonanti, mostre fotografiche, baratto del libro e dalle 21.00 proiezioni di film. Il tutto nella meravigliosa cornice del giardino botanico.


Una realtà che mescola ambiente e cultura decisamente originale e da imitare.

 

Vota questo articolo
(0 Voti)
Ultima modifica il Venerdì, 11 Luglio 2014 18:29

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Segnalazioni

Hai un evento, una buona pratica o una situazione critica da segnalare?

Scrivici a redazione@veronagreen.it

Ti ricontatteremo al più presto per pubblicare un articolo.