Protesta contro project financing della Technital a Brenzone

||| ||| |||

Un progetto di valorizzazione turistica che rischia di devastare una delle zone più incontaminate e caratteristiche dell'intero territorio lacustre, quello di Brenzone del Garda. È partita in questi giorni una raccolta firma urgente per cercare di fermare questa nuova cementificazione.

L'appello è stato lanciato via email da un allevatore di capre che vive a Campo, Oscar Simonetti, in vista del consiglio comunale del 7 aprile durante il quale dovrebbe concludersi l'accordo con la ditta proponente, ovvero la Technital Spa.


Il progetto, che è stato presentato il 19 marzo scorso durante un incontro pubblico, prevede la costruzione di un impianto a fune da 1200 persone all'ora che collegherebbe Castelletto a Prada; è previsto inoltre l'ampliamento a livello turistico-sportivo del porto di Acquafresca.


La Technital Spa è conosciuta a Verona per essere il soggetto proponente del traforo delle Torricelle, oltre che la ditta responsabili di altri progetti imponenti come il MOSE a Venezia, una quarantina di chilometri della TAV Milano –Bologna o l'autostrada Messina-Palermo.


"La ditta è perennemente in odore di insostenibilità ambientale ed anche nel corso della serata di presentazione del 19 marzo non si è smentita – scrive Simonetti nella sua email di appello -: i due progetti sono faraonici, con tanto di parcheggi sotterranei e aerei, ristoranti e negozi per lo shopping. Tutto il necessario per un turismo di massa che Brenzone non sarebbe in grado di sostenere".


Si tratta di un Project Financing stimato in circa 60 milioni di euro "che costringerebbe il Comune a rispondere economicamente in caso di mancata realizzazione, per cause non imputabili al proponente", sottolinea Simonetti, che ha già sollecitato anche l'intervento delle associazioni ambientaliste Italia Nostra e Legambiente.


Per chi volesse aderire alle mail di protesta è possibile firmare la lettera allegata e inviarla a Oscar Simonetti al seguente indirizzo email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

 

Vota questo articolo
(0 Voti)
Ultima modifica il Lunedì, 31 Marzo 2014 18:46

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Segnalazioni

Hai un evento, una buona pratica o una situazione critica da segnalare?

Scrivici a redazione@veronagreen.it

Ti ricontatteremo al più presto per pubblicare un articolo.