Pollame e uova inquinato da Pfas, nota azienda denunciata

By Ottobre 17, 2016 1557 No comment
|| || ||

Moltissimi prodotti, derivanti da animali abbeverati tramite pozzi inquinati, finiscono sulle tavole dei veneti e dell'Italia intera. La grave realtà è emersa grazie ad un recente servizio televisivo de Le Iene sulla situazione dei Pfas nelle province di Padova, Verona e Vicenza.

Come avevamo già fatto notare in alcuni nostri articoli passati (vedi link), l'inquinamento delle acque di falda entra purtroppo anche nella catena alimentare (vedi link).


L'inchiesta de Le Iene ha infatti sottolineato come molte aziende della zona diano da bere acqua inquinata dai Pfas a polli e tacchini, che vengono poi venduti a una delle più importanti aziende del settore.


"Dato che si è parlato di un'azienda nazionale di alto livello, è facle pensare come il pollame e le uova finiscano poi sulle tavole dei veneti e di gran parte dell'Italia – denuncia il capogruppo del Movimento 5 Stelle in consiglio regionale Jacopo Berti in un comunicato – Peccato che, per evitare problemi penali, nel servizio non venga detto il nome dell'azienda".


I 5 Stelle hanno formalizzato un'interrogazione proprio per chiedere alla giunta regionale che venga reso noto il nome dell'azienda coinvolta. "Vogliamo saperlo – tuona Berti – è un diritto di tutti i veneti, anzi di tutti gli italiani. Lo vogliamo sapere per tutelare la nostra salute e per una questione di trasparenza".


"Il servizio delle Iene – gli fa eco il consigliere regionale M5S Manuel Brusco – fa capire la portata del problema legato ai Pfas, che grazie alla trasmissione sarà finalmente di portata nazionale. Ora come la mettiamo con il decreto ministeriale e con il decreto regionale che hanno permesso di continuare a inquinare ai responsabili di questa situazione, l'azienda Miteni di Trissino (vedi articolo correlato)?".

 

Per vedere il servizio mandato in onda da Le Iene clicca qui.

 

 

Vota questo articolo
(0 Voti)
Ultima modifica il Lunedì, 17 Ottobre 2016 19:32

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Segnalazioni

Hai un evento, una buona pratica o una situazione critica da segnalare?

Scrivici a redazione@veronagreen.it

Ti ricontatteremo al più presto per pubblicare un articolo.