Il Comitato di Verona Sud per la Variante Verde

By Aprile 19, 2016 1205 No comment
|| || ||

Per far fronte all'emergenza ambientale conseguente alla prevista realizzazione di 400.000 mq di aree commerciali, il Comitato di Verona Sud appoggia la cosiddetta "Variante Verde", proposta da Pd e Sel per aumentare il verde pubblico a Verona sud.

Il parco del PRUSST di fronte alla Fiera infatti avrebbe dovuto coprire inizialmente 55.000 mq, poi ridotti a 44.000 di superficie lorda al momento della realizzazione , dei quali solo 35.000 di verde effettivo.


Il Comitato ribadisce in una nota la totale autonomia politica della propria azione - che vuole essere interprete e portavoce delle istanze sociali, di prevenzione, salute e qualità della vita di tutti i residenti a Verona Sud – e auspica che tutte le forze politiche (di maggioranza e di minoranza) in Consiglio Comunale a Verona, ‎votino a favore di questa Variante, nell'interesse della salute pubblica dei cittadini residenti e della vivibilità del quartiere di Borgo Roma.


"Le istanze da noi prospettate ormai da parecchio tempo al sindaco e alla Giunta, con esposti, lettere e petizioni, sono apartitiche e di buon senso – ci tengono a sottolineare - corrispondendo a necessità essenziali delle persone, trasversali e largamente diffuse. Tali richieste sono infatti dettate esclusivamente dalla gravità e dall'emergenza delle problematiche ambientali e viabilistiche vissute dalla popolazione nei nostri quartieri, a prescindere da schieramenti strumentali o etichette di qualsiasi colore partitico".


Il Comitato ribadisce inoltre, agli Amministratori e all'opinione pubblica cittadina, "la ferma necessità di verde compensativo "boschivo" nei comparti 1 e 2 (tra viale dell'Agricoltura, Via Ongaro e Via Scuderlando) e nel comparto 3 dell'Ater (tra via Poggiani e Via Ongaro), che si sono recentemente liberati, non solo in considerazione della inaccettabile riduzione di superficie del Parco Urbano realizzato dal Comune tra viale dell'Industria e viale dell'Agricoltura, ma soprattutto in relazione alla drammatica minaccia ambientale per la salute di tutti coloro che qui abitano, per i pesanti effetti dell'inquinamento dell'aria che deriveranno certamente dalla realizzazione dei nuovi insediamenti commerciali (ben 400.000 mq di superficie), grandi attrattori di traffico, previsti dal Piano comunale degli Interventi.

 

Vota questo articolo
(0 Voti)
Ultima modifica il Martedì, 19 Aprile 2016 12:19

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Segnalazioni

Hai un evento, una buona pratica o una situazione critica da segnalare?

Scrivici a redazione@veronagreen.it

Ti ricontatteremo al più presto per pubblicare un articolo.