Appello per il parco Giarol Grande: non sia abbandonato

By Febbraio 15, 2016 1649 No comment
|| || ||

Dopo il successo di partecipazione all'evento del 6 febbraio scorso, il presidente del Comitato Giarol Grande fa il punto sulla gestione di questa vasta area verde nel cuore di Verona, che rischia di cadere in abbandono, e sulle attività dei gruppi che si stanno volontariamente occupando di mantenerlo in vita.

di Vittorio Tonolli
Presidente del Comitato Giarol Grande

 

Anche se qualcuno lo può pensare come una zona agricola, il Giarol Grande, è di fatto un grande parco urbano, forse il più grande di Verona, che si estende da San Michele a Porto San Pancrazio; si congiunge al centro storico di Verona e con gli altri parchi delle mura attraverso la zona del Boschetto e il ponte San Francesco; a sud è delimitato dalla sponda sinistra dell'Adige, estendendosi poi verso le Basse di San Michele e Villa Buri; dall'altra parte del fiume c'è il Lazzaretto e più a sud il forte Santa Caterina.


12647235 10207817494589564 8601859460185649103 nSi tratta di un luogo magico, soprattutto perché molti dei tesori che contiene sono ben nascosti. Serve occhio e duro lavoro per ritrovarli sepolti dalle erbe infestanti, dai rifiuti e dall'indifferenza che regna da molti anni. E' alla riscoperta e alla valorizzazione di questi tesori che da anni lavorano il Comitato Giarol Grande e il gruppo operativo (che presto diventerà associazione) Giardinieri Sociali.

 

IL FONDO COMUNALE
La nostra attività infatti è partita cercando di recuperare un fondo di proprietà comunale che versava in condizioni di completo abbandono progettuale, il fondo Giarol Grande di 37 ettari appunto, e la fattoria connessa.


Su questo fondo nel 2006 il Comune di Verona ha costruito un ambizioso progetto: far diventare il Giarol Grande un luogo a disposizione dei cittadini e dei turisti, valorizzando le risorse naturali ed i beni immobili esistenti (leggi nostro precedente articolo). Un parco in cui si potesse mischiare la cultura agricola più evoluta nella tradizione biologica veronese, l'educazione ambientale, il tempo libero e lo svago, la promozione di modelli di vita eco-compatibili e percorsi didattici di agro-ecologia.


12631491 10207782403072298 5363648000412255437 nNel 2006 questo progetto viene messo a bando con una notevole cifra, che si aggiudica la Cooperativa sociale 8 Marzo, a cui ad oggi sono stati dati circa 690.000 euro più Iva, molti dei quali spesi per ristrutturare gli edifici.


A fine ristrutturazione, avvenuta all'incirca nel 2008, c'è stato qualche timido tentativo di far funzionare la fattoria didattica portando delle scolaresche in visita. In questi ultimi sei anni ha ricevuto circa una quindicina di classi all'anno: un po' troppo poco per le potenzialità che potrebbe avere. Lo Spaccio Aziendale ha funzionato per pochissimo tempo, da più di due anni era sempre chiuso.


Da pochi giorni il mandato di gestione del fondo per la Cooperativa 8 marzo è ufficialmente terminato. Quel poco che faceva verrà a mancare. Il luogo sarà completamente abbandonato. Nonostante i nostri ripetuti tentativi di avere informazioni a riguardo, nessuno ci ha comunicato nulla di certo. Noi facciamo la nostra parte cercando di coinvolgere le persone che frequentano il Parco e chiedendo loro di segnalare problemi e dove possibile interveniamo o segnaliamo alle autorità preposte.

 

12359974 10207465954841290 3715890255994257863 nLA FONTE DELLE MONACHE
E mentre aspettiamo tempi politici e tecnici noi continuiamo a operare con interventi ambientali nel fondo per valorizzare il luogo.
Abbiamo ripulito la Fonte delle Monache, inaugurato e segnalato con una targa che la colloca in un percorso storico ambientale molto interessante. La Fonte è un antico manufatto che raccoglie le acque di una delle tante risorgive che caratterizzano il luogo. Apparteneva già al convento delle Benedettine di San Michele di cui si ha traccia storia a partire dal 1000 d.c. Ricostruita in epoche successive, la struttura attuale risale alla costruzione austriaca della ferrovia del 1850. Sono serviti mesi di lavoro per raccogliere i rifiuti e liberarla dalla vegetazione infestante che la ricopriva.

 

SENTIERO E BOSCHETTO VERSO LA FONTE
E poi ancora la pulizia di un lungo boschetto e sentiero che fino a qualche mese fa risultava sconosciuto e impraticabile alla maggior parte delle persone, ora permette di raggiungere la Fonte delle Monache dal Fondo Giarol Grande verso San Michele.

 

12492017 10207112074392731 4120516855614350329 oIL GUARDIANO DEL GIAROL
Nel ripulire il bosco un'altra sorpresa: ci troviamo di fronte ad un esemplare di pioppo nero di notevoli dimensioni che risulta essere il secondo esemplare in veneto. Provvediamo a segnalarlo al servizio forestale per il censimento degli alberi di notevole pregio ed avviamo la procedura. Lo battezziamo "Il Guardiano del Giarol".

 

 



GLI ORTI DELLA FONTE

E poi ancora, tra suggestivi muretti di sasso, scopriamo una zona abbandonata a se stessa che presenta tracce di recente attività di orticoltura. Scopriamo che è di proprietà della parrocchia di San Michele che con entusiasmo ci concede di entrare per una pulizia iniziale e preparare il terreno ad un progetto sociale di orticoltura e recupero ambientale

 

12728902 10207852356541091 8970116296518238422 nE così in pochi mesi stiamo coinvolgendo nel nostro sogno la popolazione di due grandi quartieri di Verona e molti cittadini sensibili alle tematiche ambientali e naturalistiche. Quando siamo al lavoro in questi luoghi molti ci ringraziano, ci sostengono, ci chiedono come aiutarci.


Ad oggi quotidianamente pubblichiamo post delle nostre attività nel gruppo Facebook Giarol Grande, il nostro giardino, che riounisce più di mille persone. Chi volesse può inoltre aderire al Comitato Giarol Grande lasciando i propri dati e una quota simbolica di 2 euro ( siamo ormai 150 iscritti). E per chi ha tempo e voglia di misurarsi in prima persona nel volontariato ambientale lo può fare aderendo alla nostra associazione di Giardinieri Sociali che si trova ogni sabato pomeriggio per l'attività, presso l'Orto della Fonte.

 


Per maggiori informazione è disponibile il sito www.giarolgrande.it o l'indirizzo email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Vittorio Tonolli
Presidente del Comitato Giarol Grande

 

 

 

Vota questo articolo
(0 Voti)
Ultima modifica il Lunedì, 13 Febbraio 2017 18:43

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Segnalazioni

Hai un evento, una buona pratica o una situazione critica da segnalare?

Scrivici a redazione@veronagreen.it

Ti ricontatteremo al più presto per pubblicare un articolo.