Parco delle Mura, premio alla valorizzazione

By Novembre 14, 2013 2044 No comment
|| || ||

Si è classificato 4° su oltre 500 partecipanti il progetto di Legambiente Verona per "Il Parco delle Mura", che ha preso parte al concorso ARS, Arte che realizza occupazione sociale, promosso dalla Fondazione Italiana Accenture.

Proporre idee che creino occupazione sociale economicamente sostenibile valorizzando il patrimonio artistico del nostro Paese. Era questa la mission del concorso Ars, a cui Legambiente Verona ha partecipato insieme al Comitato per il Verde, Il Maggio Ciondolo, Società di Mutuo Soccorso Porta Palio, Fondazione Accademia di Belle Arti di Verona, Cooperativa Sociale La Fonte arl, Associazione Forte Sofia e Cooperativa Sociale Ceis Verona1.


Oltre al premio in denaro di 3.000 euro, Legambiente ha ottenuto anche la menzione speciale da parte del Ministro dei beni, delle attività culturali e del turismo, "un'ulteriore conferma dell'immenso valore artistico, storico e naturalistico di questo museo a cielo aperto troppo spesso sottovalutato", sottolinea l'associazione, che ha partecipato alla premiazione a Roma il 29 ottobre scorso.

La Cinta Magistrale di Verona, patrimonio UNESCO dal 2000, cinge la città con circa 9 km di percorsi lungo le mura con annessi forti asburgici periferici, che comprende quasi 2000 anni di storia dell'arte della fortificazione con stratificazioni che vanno dall'epoca romana, alla Scaligera, alla Veneziana fino all'Asburgica.

Bastioni, porte monumentali e gallerie sotterranee, in una moltitudine di spazi e percorsi che si sviluppano in mezzo al verde e disegnano il profilo urbano della città, che sono stati tolti al degrado e all'abbandono in circa 20 anni di lavoro volontariato.


Oggi questo bene, che ha tutte le potenzialità per poter diventare un parco urbano dalle molteplici valenze (storiche-artistiche, naturalistiche e culturali) è bisognosa di essere valorizzata allo scopo di creare un nuovo circuito turistico dalle enormi potenzialità, nella 4°città più visitata d'Italia.


Proprio a questo mira il lungimirante progetto di Legambiente Verona, che nella sua visione del Parco delle Mura immagina la realizzazione di luoghi di aggregazione e di servizi come centri visite, musei interattivi,ostelli,aree picnic,bar, wifi,gallerie espositive e aree ristoro. Creando occupazione e attraendo nuovi flussi turistici e servizi per la Verona di domani.

Guarda il video della presentazione del progetto.

 

Vota questo articolo
(0 Voti)
Ultima modifica il Giovedì, 14 Novembre 2013 23:35

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Segnalazioni

Hai un evento, una buona pratica o una situazione critica da segnalare?

Scrivici a redazione@veronagreen.it

Ti ricontatteremo al più presto per pubblicare un articolo.