Settimana Riduzione Rifiuti 2015, come fare più con meno

By Novembre 23, 2015 1714 No comment
|| || ||

È dematerializzazione la parola d'ordine della 7° edizione della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti, che si tiene in tutta Europa dal 21 al 29 novembre. A Verona anche Amia aderisce con alcune iniziative rivolte soprattutto agli studenti delle scuole.

La European Waste Week Reduction è un evento patrocinato dal Parlamento europeo, promosso in Italia da diversi soggetti, tra cui Ministero dell'Ambiente, Anci e Legambiente, che ha l'obiettivo di sensibilizzare e informare la cittadinanza sulle strategie e le politiche di prevenzione dei rifiuti, promuovendo una maggiore consapevolezza sulla necessità di ridurne la produzione attraverso pratiche di consumo sostenibili.


Come "fare più con meno": in pratica è questo lo scopo della campagna, che promuove "la riduzione o l'eliminazione dell'uso di materiali nello svolgimento di una funzione, nell'erogazione di un servizio, o la sostituzione di un bene con un servizio – comunica il Ministero dell'Ambiente – Un esempio è la digitalizzazione dei documenti e l'informatizzazione dei processi e delle comunicazioni (es. il pagamento di bollette online, l'acquisto di biglietti elettronici ecc.), ma anche la condivisione di uno stesso bene fra più persone con il conseguente passaggio dal possesso all'utilizzo (es. il car sharing). Alla dematerializzazione è indirettamente riconducibile anche il miglioramento dell'efficienza con cui si utilizzano le risorse materiali grazie, ad esempio, al riutilizzo di un bene, all'eliminazione o all'alleggerimento di un imballaggio".


Ognuno può aderire personalmente all'iniziativa, cercando di mettere in pratica in questa settimana alcuni comportamenti virtuosi come la spesa senza imballaggi o il riutilizzo di materiali.


Verona la principale adesione è arrivata da parte di Amia, l'azienda Multiservizi di Igiene Ambientale del Comune. "Ci poniamo come 'agevolatori' di tutte le procedure riguardanti la salvaguardia e la tutela dell'ambiente, i cui attori principali sono i cittadini – ha affermato il presidente Andrea Miglioranzi - Puntiamo a sensibilizzare ulteriormente la collettività sui temi della sostenibilità e della corretta gestione dei rifiuti legati alle '3 R': Riduzione, Riuso, Riciclo. Per questo ci rivolgiamo soprattutto agli studenti delle scuole, con attività e iniziative ludico-formative dedicate, nella convinzione che la valorizzazione e la riscoperta delle buone pratiche rappresenti un passaggio fondamentale verso una consapevolezza e un cambiamento di approccio al rifiuto, inteso non più come uno scarto, bensì come materiale e risorsa preziosa, riutilizzabile e riciclabile".


Amia sviluppa ogni anno il progetto-concorso Ease (Economia, ambiente, società, educazione) - Una scuola sostenibile 2015-2016, proposto dall'Ecosportello del Comune di Verona e rivolto ai bambini delle Scuole Primarie del territorio: "Trasmettiamo alle future generazioni messaggi importanti sull'ambiente che ci circonda e su un'autentica e sostenibile cultura ecologica".


Iniziative locali che ben si inseriscono nel più ampio panorama internazionale, in cui l'Italia detiene il record europeo da 4 anni per il numero di eventi organizzati nella Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti: ben 5.600 nel 2014 solo nel nostro Paese su un totale di 12mila in 27 Paesi partecipanti.

 

Maggiori informazioni su www.ewwr.eu

 

 

Vota questo articolo
(0 Voti)
Ultima modifica il Lunedì, 23 Novembre 2015 13:07

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Segnalazioni

Hai un evento, una buona pratica o una situazione critica da segnalare?

Scrivici a redazione@veronagreen.it

Ti ricontatteremo al più presto per pubblicare un articolo.