SantAmbrogio di Valpolicella Comune più Riciclone della provincia

|| || ||

Con l’85,4% di raccolta differenziata (rispetto al 79,7% del 2016), e una produzione di rifiuto residuo secco pari a 50,3 chili pro capite (contro i 73,2 del 2016), l'amministrazione valpolicellese è risultata prima tra i Comuni con più di 10.000 abitanti nell'ambita classifica di Legambiente.

Si tratta di un Comune gestito dal Consorzio di Bacino Verona Due del Quadrilatero, che ha ricevuto la menzione speciale "Cento di questi Consorzi" per aver posizionato ben 12 propri Comuni tra i veronesi premiati nella speciale classifica dei Comuni Ricicloni 2017 per la capacità di contenere la produzione di rifiuto secco.

 

Il comune di Sant'Ambrogio di Valpolicella ha ottenuto inoltre la 4^ posizione assoluta nella Provincia di Verona (ovvero considerando anche i risultati dei Comuni con meno di 10.000 abitanti), grazie proprio al risultato straordinario registrato nella produzione di rifiuto indifferenziato (secco residuo e rifiuti ingombranti avviati allo smaltimento): solo 50,3 chili pro capite contro la soglia minima fissata da Legambiente di 75 kg/abitante/anno.

(Vedi i risultati di tutti i Comuni del Veronese nel nostro precedente articolo: Premio Comuni Ricicloni 2017, Veneto primo col 29.2%).

 

"Questi risultati sono realizzabili solo adottando una politica di gestione integrata dei rifiuti" - spiega il presidente del Consorzio di Bacino Verona Due, Luigi Mauro Visconti - "orientata a migliorare sempre l'efficienza e l'efficacia dei servizi prestati, investendo in innovazione tecnologica ed educazione delle nuove generazioni. L'obiettivo per noi è quello di passare il messaggio, ad addetti ai lavori, amministrazioni e cittadini grandi e piccoli, che i rifiuti sono una risorsa, non un problema".

 

"In Veneto siamo in buona compagnia ma a Verona siamo l’unico Consorzio con più di 100.000 abitanti, 392.385 abitanti serviti per l’esattezza, ad essere menzionato da Legambiente per i risultati d’ambito raggiunti e questo, considerando l’eterogeneità delle esigenze soddisfatte in un territorio che comprende anche il Lago di Garda con le criticità date dalla stagionalità turistica, è un traguardo di cui essere davvero orgogliosi” - prosegue il Direttore Generale del Consorzio Thomas Pandian - "Non c’è un segreto ma coinvolgere e parlare direttamente con le persone fa' la differenza: quando il cittadino si sente coinvolto e responsabilizzato, partecipa in modo scrupoloso alle iniziative proposte. Per questo motivo ci sentiamo di condividere il merito di questo risultato con il Sindaco di Sant’Ambrogio di Valpolicella e con ognuno dei suoi virtuosi cittadini."


“La tutela dell’ambiente e il decoro del nostro Comune passano dalla corretta gestione dei rifiuti e i nostri concittadini hanno dimostrato di aver chiari i meccanismi della raccolta differenziata e i vantaggi che ne conseguono in termini di rispetto per l'ambiente, igiene e risparmio economico” – racconta con entusiasmo il Sindaco del Comune di Sant’Ambrogio di Valpolicella, Roberto Albino Zorzi – “A testimoniare che le politiche di riduzione ottengono migliori risultati quando associate a campagne di informazione chiare e sistemi incentivanti”.


“Il sistema di gestione dei rifiuti consortile continua a dimostrarsi estremamente valido, garantendo servizi omogenei e ad hoc per il nostro territorio” – spiega il Vice Sindaco, Renzo Ambrosi – “La conferma che uniti è meglio ci arriva dai numeri di Legambiente: l’83% dei Comuni a bassa produzione di rifiuto indifferenziato fa’ parte di un consorzio”.

 

Vota questo articolo
(0 Voti)
Ultima modifica il Mercoledì, 26 Luglio 2017 16:29

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Segnalazioni

Hai un evento, una buona pratica o una situazione critica da segnalare?

Scrivici a redazione@veronagreen.it

Ti ricontatteremo al più presto per pubblicare un articolo.