E' in programma anche quest'anno, con la quinta edizione, il corso dal titolo "Vivere, lavorare e produrre sostenibilmente" presso l'Università di Verona, rivolto non solo agli studenti ma a tutte le persone interessate.

Grazie alla collaborazione con Cloros, società di consulenza di Verona, lo chef Giuseppe D'Aquino del ristorante Oseleta ha abbinato quattro portate con una certa attenzione alla scelta di ingredienti. I 4.000 chili di CO2 prodotta dal piatto di carne verranno compensati con un progetto in Mozambico.

Crescono anche a Verona i vegetariani e vegani, che scelgono di escludere dalla propria dieta carne e pesce e, nel secondo caso, anche ogni tipo di derivati animali (uova e latticini), per un'alimentazione più sostenibile per l'ambiente, più salutare ed anche più etica. Lo dimostra il numero crescente di attività commerciali dedicate presenti nella nostra città: ecco le più recenti che hanno aperto.

20 prestigiosi relatori in 10 ore di appassionante programma: un evento unico nel suo genere organizzato dall'Associazione Società Sostenibile (A.so.s.) al Teatro Stimate di Verona, dalle 10 alle 19.30 circa di sabato 28 febbraio.

C'era anche la veronese Cloros alla fiera di Rimini Ecomondo che, forte dei suoi 18 anni d'età, è ormai il punto di riferimento per lo sviluppo sostenibile attraverso il recupero di materia e di energia. Noi di VeronaGreen.it siamo andati a trovarli.

Pagina 1 di 6

Segnalazioni

Hai un evento, una buona pratica o una situazione critica da segnalare?

Scrivici a redazione@veronagreen.it

Ti ricontatteremo al più presto per pubblicare un articolo.