Servirsi dai bidoni sul retro dei supermercati per fare la spesa. La protagonista di questa storia sullo spreco alimentare è Lucia Vaccà, residente a Illasi, che da sempre si occupa di tematiche legate al recupero degli alimenti e che da 15 anni fa la spesa in questo modo davvero singolare.

Arriva a Verona un progetto per dire stop agli sprechi alimentari nei ristoranti grazie alla cosiddetta "doggy bag"la vaschetta che permette di portarsi a casa il pasto non consumato. L'idea, lanciata da Amia (azienda municipalizzata di igiene ambientale) con lo slogan "La mia scatola del gusto", è semplice: offrire ai ristoranti della città un servizio in più per i propri clienti, fornendo la vaschetta biodegradabile e compostabile in cui trasportare gli avanzi.

Ogni giorno in Italia vengono buttati nell'immondizia 13 mila quintali di pane, abbastanza da riempire due campi da calcio. Come si arriva a tale spreco di cibo? Scopriamo qual è la situazione nella nostra Verona, dove il problema è altrettanto presente.

Segnalazioni

Hai un evento, una buona pratica o una situazione critica da segnalare?

Scrivici a redazione@veronagreen.it

Ti ricontatteremo al più presto per pubblicare un articolo.