EquaVerona: la festa delle InterAzioni solidali

By Ottobre 13, 2015 1306 No comment
|| || ||

Il meglio del commercio equo e solidale in mostra a Verona. Ritorna anche quest'anno "EquaVerona", la festa delle InterAzioni solidali, in programma da venerdì 16 a domenica 18 ottobre negli spazi dell'ex Arsenale austriaco.

La manifestazione è organizzata dalla cooperativa no profit Le Rondini, da Assolavoratori-Altromercato, in collaborazione con l'associazione Gamargioba e le Acli Provinciali di Verona, con il patrocinio del Comune di Verona. Una grande esposizione, a ingresso gratuito, a cui parteciperanno con stand e attività realtà del commercio equo e solidale, associazioni e organizzazioni (veronesi e non) impegnate in progetti sociali.

 

Il 16 ottobre è la giornata mondiale dell'alimentazione ed "EquaVerona" sarà una delle iniziative nazionali del progetto "OltrExpo", promosso da Altromercato per trattare il tema del cibo in un'ottica di equità e solidarietà globale. Anche nella città scaligera sarà dato ampio spazio al tema del cibo sostenibile, con laboratori sensoriali e creativi per adulti e bambini, dedicati per esempio al riso e alle spezie, ma pure all'ambiente, con i filoni del riuso e della tessitura.

 

EquaVerona aprirà i battenti la sera del 16 ottobre con la "Cena sostenibile: a regola d'arte!" organizzata da Acli Provinciali di Verona per promuovere il progetto "R.e.b.u.s. - Recupero Eccedenze Beni Utilizzabili Solidalmente" e festeggiare la conclusione di "Exponiamoci a Verona", un progetto sui temi di Expo co-organizzato dalla stessa associazione e l'assessorato ai servizi sociali del Comune. Domenica 18 ottobre, invece, toccherà all'originale visita guidata "De gustibus narrandum est", un viaggio attraverso i secoli per raccontare le tradizioni e la cultura del cibo a Verona (ritrovo all'Arsenale alle 10).

 

Nella tre giorni di eventi si parlerà pure di agricoltura sostenibile e di progetti di economia carceraria, per far conoscere l'importanza di un'altra economia, basata sulla sostenibilità non solo economica, ma anche sociale e ambientale. I partecipanti riceveranno consigli su consumo responsabile, microcredito ed educazione finanziaria, con interventi di chi si occupa di queste tematiche ogni giorno.

 

Negli spazi coperti dell'Arsenale, inoltre, sarà allestita una grande bottega dove si potranno acquistare i prodotti del commercio equo e solidale. Non mancherà l'apprezzatissima cucina, con menù pensati per far scoprire il meglio dei prodotti equo-solidali, a km zero, dop, provenienti da agricoltura bio e dai presidi Slow Food.

 

Ogni sera ci saranno concerti dal vivo: il 16 ottobre con Luca Bassanese & La piccola orchestra popolare; il 17 ottobre si ballerà a ritmo di rock'n pizzica con i Nati Così; il 18 ottobre, infine, si esibirà l'Orchestra multiculturale Mosaika. Arricchiranno le giornate di festa le mostre tematiche e i giochi per i più piccoli (che avranno un'area attrezzata a disposizione), nonché gli approfondimenti sui prodotti cosmetici naturali, come l'olio di argan. Da segnare in agenda anche la sfilata di moda danzante "SfiliAmo la sostenibilità... a passi di danza", in programma sabato 17 ottobre alle ore 17, con regia e direzione artistica di Hans Camille Vancol.

 

«Con questo ricchissimo programma di eventi gratuiti vogliamo far conoscere a tutti che cosa significa creare ogni giorno "reti solidali" e lavorare per un diverso tipo di economia – sottolinea Riccardo Mercanti, presidente della cooperativa Le Rondini –. Grazie a "EquaVerona" il mondo del commercio equo e solidale e dell'economia solidale si fa conoscere alla città: invitiamo tutti i veronesi a venire a trovarci all'Arsenale, a gustare i nostri prodotti e a fare festa con noi».

 

In allegato il programma completo della manifestazione.  

 

Vota questo articolo
(0 Voti)
Ultima modifica il Giovedì, 22 Ottobre 2015 10:04

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Segnalazioni

Hai un evento, una buona pratica o una situazione critica da segnalare?

Scrivici a redazione@veronagreen.it

Ti ricontatteremo al più presto per pubblicare un articolo.