Nuova vita ai tappi in sughero a Soave con progetto ETICO

By Aprile 21, 2015 2115 No comment
|| || ||

Soave è il primo comune dell'Est veronese ad aderire al progetto ETICO, di raccolta e riciclo di tappi in sughero, già avviato a Verona e a Sant'Ambrogio di Valpolicella dal Consorzio di Bacino Verona Due del Quadrilatero. Un modo per valorizzare un materiale duttile e pregiato che rispetta l'ambiente e che può ritrovare nuova vita.

I tappi in sughero sono la scelta privilegiata dalle cantine che si preoccupano di garantire la conservazione delle caratteristiche organolettiche dei vini anche quando i tempi di permanenza in bottiglia sono molto lunghi e, al contempo, di rispettare l'ambiente impiegando un prodotto ecologico e riciclabile al 100%

Ne è consapevole il Comune di Soave che, data la propria vocazione fortemente vitivinicola, ha aderito al progetto "Etico" di raccolta e riciclo tappi in sughero proposto dal Consorzio di Bacino Verona Due del Quadrilatero in collaborazione con Amia, Ser.i.t, Rilegno e Amorim Cork Italia.

 

Un messaggio importante, comunicato alle aziende vinicole anche in occasione del recente Vinitaly 2015, che amministrazione comunale e Consorzio Verona Due rivolgono a tutte le attività commerciali interessate dall'utilizzo di tappi in sughero con lo scopo di "favorire la raccolta differenziata di questo prodotto nell'eco-centro del Comune di Soave perché sia riciclato in malte di granuli di sughero per l'isolamento termico ed acustico ecosostenibile degli edifici", come spiega Luigi Mauro Visconti, presidente del Consorzio di Bacino Verona Due del Quadrilatero che la recente Delibera regionale ha stabilito quale garante del ciclo integrato dei rifiuti di 58 Comuni della Provincia di Verona tra cui Soave.

"Stiamo lavorando per coinvolgere le numerose cantine, aziende ed associazioni che già rappresentano un'eccellenza veneta ed italiana, auspicando possano diventare un esempio anche nella raccolta e nel riciclo dei tappi in sughero", racconta Gaetano Tebaldi Assessore all'Ecologia.


A rendere ancora più coinvolgente l'iniziativa "è il carattere sociale del progetto, l'impegno a dare nuova vita per sostenere la vita - come sottolinea Thomas Pandian, direttore generale del Consorzio - dato che il ricavato della vendita sarà integralmente donato a Le.Viss. - Leucemia Vissuta, un'associazione che si prende cura del malato ematologico dalla ricerca di donatori di cellule staminali all'aiuto psicologico a pazienti e famiglie."


Un progetto completo che valorizza "aspetti educativi ed ambientali, attraverso la spinta a differenziare un prodotto riciclabile come il sughero e il suo reimpiego nell'edilizia ecocompatibile come isolante naturale - prosegue Pandian - ed anche sociali perché la solidarietà è uno dei capisaldi fondamentali di una buona Comunità. Presto sarà possibile per tutti conferire i tappi in una speciale campana a forma di tappo, collocata nel centro di Soave: alimentiamo insieme questo circolo virtuoso e ne beneficerà l'intero territorio."

 

"Il progetto ambizioso – afferma il direttore di Amia Maurizio Alfeo – non è solo quello di differenziare, ma soprattutto quello di produrre meno rifiuti riducendo indubbiamente il loro impatto con l'ambiente ma anche i costi di gestione, recuperando materiali preziosi come il sughero. Una materia naturale legata intrinsecamente ai vini di qualità, nei quali la nostra Regione è una vera eccellenza". Amia è stata pionere nel riciclo del sughero: il Comune di Verona è anche salito sul podio come Comune Riciclone del sughero 2014nell'ambito dell'iniziativa promossa da Legambiente e patrocinata dal Ministero dell'Ambiente, con 4 tonnellate di tappi raccolti in modo differenziato.

Applicando lo stesso ragionamento anche ai rifiuti solidi urbani, il Comune di Verona potrebbe vantare ottimi risultati anche nella raccolta differenziata standard, che purtroppo ad oggi non viene sufficientemente incentivata.

 

 

Vota questo articolo
(0 Voti)
Ultima modifica il Giovedì, 23 Aprile 2015 00:06

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Segnalazioni

Hai un evento, una buona pratica o una situazione critica da segnalare?

Scrivici a redazione@veronagreen.it

Ti ricontatteremo al più presto per pubblicare un articolo.