Progetto Rifiuti Zero, proposta pannolini lavabili a Pescantina

By Ottobre 02, 2014 2086 No comment
|| || ||

Il gruppo Pescantina Comune Virtuoso ha recentemente presentato all'amministrazione comunale una proposta per favorire la conoscenza ed incentivare l'uso dei pannolini lavabili per bambini/e fino ai tre anni di età, una buona pratica che riduce la produzione di rifiuti e migliora la salute della pelle dei neonati.

Ogni bambino fino ai tre anni d'età produce in pannolini circa una tonnellata di rifiuti non biodegradabili e difficili da trattare (costituiscono il 20% circa dei rifiuti nelle discariche): il loro tempo di decomposizione varia da 200 a 500 anni e la loro degradazione rilascia nell'ambiente sostanze chimiche nocive, tra cui sodium polyacrilate, tributyl-stagno (TBT), diossina, xylene, ethylbenzene, styrene e isopropylene.


Sono solo alcune delle considerazioni che ogni genitore dovrebbe fare prima di utilizzare pannolini in plastica usa e getta per i propri figli. A ciò si aggiunge il fatto, fin dalle fasi iniziali della loro produzione, questi prodotti ormai di uso comune sprecano risorse e inquinano l'ambiente, per il consumo di cellulosa, acqua ed energia, utilizzo di sbiancanti chimici e materie plastiche necessari per la produzione.


Utilizzare pannolini lavabili è invece una scelta rispettosa dell'ambiente nel quale i nostri figli dovranno vivere. I benefici dell'uso di pannolini lavabili sono molteplici e riguardano anche la salute dei piccoli, permettendo migliore traspirazione delle zone genitali; evitata esposizione a sostanze chimiche potenzialmente tossiche; mantenimento della posizione ottimale per il corretto sviluppo dell'articolazione delle anche; migliore percezione delle funzioni fisiologiche; possibilità di regolare e aumentare l'assorbenza di tutti i pannolini lavabili può essere, con l'aggiunta di appositi inserti assorbenti, fino a trovare l'assetto idoneo per il proprio figlio e per i diversi momenti della giornata (cosa non possibile con i pannolini usa e getta, la cui assorbenza è costante e non controllabile).


Senza contare che un pannolino lavabile acquistato nuovo costa mediamente 13€, un kit di almeno 15-20 pezzi che accompagna il bambino dalla nascita al vasino si aggira su qualche centinaia di euro, mentre il genitore che compra pannolini usa e getta spende complessivamente molto di più (almeno 500 € annuali per un pacco da 10€ alla settimana). Pertanto, la famiglia che utilizza pannolini lavabili risparmia almeno la metà rispetto alla famiglia che acquista pannolini usa e getta per 2-3 anni. Nel caso di utilizzo degli stessi pannolini lavabili per altri figli, inoltre, il risparmio aumenta proporzionalmente al numero di figli.


Per tutti questi motivi - uniti al fatto che la gestione dei rifiuti urbani indifferenziati (tra questi anche i pannolini usa e getta) ha dei costi in continuo aumento, quindi incentivare l'uso di pannolini lavabili costituirebbe anche un risparmio economico per le casse del comune - il gruppo Pescantina Comune Virtuoso ha proposto all'amministrazione comunale di ricercare in tempi brevi risorse da destinare all'acquisto di un kit base per l'uso di pannolini lavabili, con un incentivo economico (a fronte di una fattura di acquisto di pannolini lavabili) che ne abbatta totalmente o almeno parzialmente i costi, anche in collaborazione con le farmacie comunali e gli asili nido.


Si chiede inoltre di promuovere una seria e capillare campagna di informazione e formazione per la diffusione dell'uso degli stessi, che ne evidenzi i vantaggi sia per i bambini che per le famiglie e per l'ambiente. In molti Comuni italiani, e anche veronesi, queste azioni di sensibilizzazione sono già realtà.

 

Vota questo articolo
(0 Voti)
Ultima modifica il Mercoledì, 25 Marzo 2015 18:12

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Segnalazioni

Hai un evento, una buona pratica o una situazione critica da segnalare?

Scrivici a redazione@veronagreen.it

Ti ricontatteremo al più presto per pubblicare un articolo.