Primo VeronaGreen Festival, biologico e buone pratiche possibili

By Settembre 15, 2014 3240 No comment
|| || ||

Quasi un migliaio di persone hanno partecipato ieri al nostro VeronaGreen Festival, evento organizzato per festeggiare il primo anno di attività del nostro giornale online. Un grande successo di cui siamo assolutamente soddisfatti e per cui vorremmo ringraziare tutti: pubblico, espositori e relatori della tavola rotonda sul settore bio veronese. E naturalmente l'associazione Forte Sofia che ci ha ospitato e supportato.

Un'iniziativa che abbiamo voluto fortemente con l'obiettivo principale di continuare ad informare e sensibilizzare sulle buone pratiche a livello locale, questa volta con un evento che ci desse finalmente la possibilità di incontrare di persona i nostri lettori, e non solo.


VeronaGreenFestival-3VeronaGreenFestival-5

I laboratori su autoproduzione e riciclo creativo sono stati molto apprezzati e partecipati: da quello su come fare la carta riciclata a quello sull'orto in cassetta, da quello su come fare il sapone naturale a quello su come dare nuova vita a vecchie t-shirt. Tutti pensati per far riflettere sul fatto che ognuno di noi, nel suo piccolo, può contribuire a ridurre l'impatto ambientale della nostra quotidianità: cercare di autoprodurre in casa quanti più prodotti possibili, o riutilizzare gli oggetti di cui disponiamo, sono infatti le prime buone pratiche per non sprecare risorse ma soprattutto produrre meno rifiuti, e quindi ridurre le discariche.


Un altro tema importante della nostra giornata è stato quello dell'agricoltura e dell'alimentazione biologica, che sono state al centro della piccola tavola rotonda che si è svolta durante la mattinata grazie alla partecipazione di alcuni esponenti di rilievo del settore veronese. Giovanni Beghini, medico ISDE e rappresentante del Coordinamento nazionale Pesticidi No Grazie, ha spiegato che esiste un collegamento diretto tra l'utilizzo massiccio di pesticidi da parte degli agricoltori convenzionali e l'aumento di numerose malattie. Come coordinatore dell' associazione veneta produttori biologici A.ve.pro.bi, Tiziano Quaini ha spiegato che un'agricoltura naturale, senza l'utilizzo di chimica dannosa per l'ambiente e la salute è possibile: lo dimostrano i numerosi agricoltori associati, e in continuo aumento, che utilizzano solo prodotti in grado di biodegradarsi velocemente in natura. Infine Vittorio Betteloni dell'associazione Terra Viva e agricoltore biologico lui stesso, ha portato la sua esperienza personale che lo ha portato a decidere di passare al biologico ormai molti anni fa.


VeronaGreenFestival-1VeronaGreenFestival-convegno

Entrambi questi settori, autoproduzione/riuso e biologico, erano rappresentati anche dai piccoli produttori e associazioni presenti nell'area espositiva allestita intorno al Forte. Un modo per dare loro visibilità e far sapere che anche nel nostro territorio è possibile concretamente essere cittadini e consumatori responsabili. Come abbiamo ricordato anche durante il Festival, infatti, quando facciamo la spesa esercitiamo un potere enorme: quello di indirizzare il mercato secondo le nostre scelte. Tra queste, sostenere i piccoli produttori biologici e locali attraverso la filiera corta o scegliere prodotti ecologici o ottenuti dal riuso di materiali.


Arrivederci dunque al prossimo anno: l'ambizione è quello di organizzare un evento ancora più grande per dare visibilità ad un numero più ampio di realtà virtuose del nostro territorio e coinvolgere sempre più persone verso le buone pratiche ecosostenibili.

 

Guarda tutte le foto del VeronaGreen Festival 2014: http://on.fb.me/1ssWIQY.

 

Per il programma del VeronaGreen Festival 2014 clicca qui.

 

 

Vota questo articolo
(0 Voti)
Ultima modifica il Giovedì, 18 Settembre 2014 10:51

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Segnalazioni

Hai un evento, una buona pratica o una situazione critica da segnalare?

Scrivici a redazione@veronagreen.it

Ti ricontatteremo al più presto per pubblicare un articolo.