San Giovanni contro gli sprechi alimentari nelle scuole

By Febbraio 12, 2014 2044 No comment
|| || ||

Il cibo non consumato nelle mense scolastiche sarà recuperato. Il Comune di San Giovanni Lupatoto promuove il progetto "Qui non si butta via niente", che mira a ridurre gli sprechi alimentari nelle scuole.

 

Grazie a una convenzione siglata ieri (11 febbraio) in municipio tra Euroristorazione srl (a cui il Comune ha affidato il servizio di ristorazione scolastica) e associazione Betania onlus, alla presenza del sindaco Federico Vantini e del vicesindaco e assessore all'istruzione Daniele Turella, il cibo integro non consumato verrà distribuito in giornata dall'associazione Betania alle persone e famiglie in stato di bisogno.

"Già le nostre nonne praticavano la cultura del risparmio: il cibo non si butta via – sottolinea il sindaco Federico Vantini –. La lotta agli sprechi alimentari e la promozione di un circolo virtuoso nella gestione del ciborappresenta, fin dall'infanzia, anche un messaggio di solidarietà importante".

 

"Siamo orgogliosi di questo progetto, di cui si parla da anni e che ora concretizziamo – aggiunge il vicesindaco e assessore all'istruzione Daniele Turella –. Da un lato perché con il cibo recuperato si aiutano le famiglie in difficoltà; dall'altro perché si lancia un messaggio morale ai nostri ragazzi: il cibo non va sprecato".

 

Il progetto partirà in via sperimentale in tre scuole primarie degli Istituti comprensivi 1 e 2 (Ceroni, Cesari e Cangrande), per poi essere esteso a tutti gli istituti nel prossimo anno scolastico.

 

il primo accordo di questo tipo che facciamo nella provincia di Verona, grazie alla sinergia fra amministrazione comunale e le onlus che mettono a disposizione mezzi e forze per eseguire il servizio – sottolinea Giorgio Gardin, capo area di Euroristorazione –. Sono circa 1.200 i pasti giornalieri somministrati nelle scuole di San Giovanni Lupatoto, tutti biologici e di alta qualità; le stime delle rimanenze variano molto, a seconda delle pietanze inserite nei menù (oscillano da 20 a 100 porzioni al giorno), ma i dati precisi li avremo con il monitoraggio del progetto in questi primi mesi di funzionamento".

 

Un ulteriore aspetto del progetto, invece, riguarda le rimanenze nei piatti di tutte le 8 strutture scolastiche lupatotine, che vengono destinate già da qualche settimana all'associazione di volontariato San Francesco (rifugio per animali abbandonati), che si trova a Villafontana di Oppeano e ospita cani e gatti abbandonati o maltrattati.

 

 

Vota questo articolo
(0 Voti)
Ultima modifica il Mercoledì, 12 Febbraio 2014 18:57

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Segnalazioni

Hai un evento, una buona pratica o una situazione critica da segnalare?

Scrivici a redazione@veronagreen.it

Ti ricontatteremo al più presto per pubblicare un articolo.