La giusta economia (per un mondo migliore)

|| || ||

Si è tenuto lo scorso 10 giugno presso gli spazi del Polo Universitario Santa Marta il primo Altromercato Campus, un'intensa giornata di incontri e workshop legati ai temi dell'economia sostenibile, patrocinato dal Dipartimento di Economia Aziendale dell’Università di Verona.

Un'iniziativa innovativa, che denota la volontà dell'organizzazione di richiamare all'attenzione non solo dei soci ma anche della cittadinanza e del pubblico più giovane sula necessità di ripensare i modelli di commercio e consumo regnanti nella nostra società, collaborando per costruire insieme risposte più sostenibili dal punto di vista economico, sociale ed ambientale.

 

Altromercato è la maggiore organizzazione di Commercio Equo e Solidale in Italia e tra le principali a livello internazionale, un vero punto di riferimento per la promozione e concretizzazione di pratiche di economia solidale.

 

I temi toccati nei diversi incontri e seminari, che hanno coinvolto oltre 300 partecipanti, sono stati economia sociale e d’impatto, sharing economy, economia circolare, commercio equo e cooperazione.

 

Durante l'incontro di apertura, dal titolo “La giusta economia spiegata ai miei amici”, il presidente di Altromercato Cristiano Calvi ha ribadito la necessità di "guardare alla giusta economia del futuro, osservando le nuove dinamiche del mercato e le nuove forme politiche ed economiche con gli occhi dei più giovani, degli under 30, perché da loro potranno arrivare approcci e azioni innovative".

 

Un target eterogeneo, ha spiegato la professoressa Francesca Simeoni, che a fronte di molti che si dicono pronti ad attivarsi in prima persona ne trova altrettanti poco informati sulle dinamiche del fair trade.

 

Creare quindi cultura nelle nuove generazioni, portando un messaggio chiaro, sintetizzato nelle parole di Yvan Sagnet, scrittore ed esperto di filiere etiche e diritti: “Oggi più che mai abbiamo bisogno di rimettere al centro la persona e la sua dignità. Per questo sono importanti tutti gli strumenti che, come Altromercato Campus, vogliono diffondere informazione e consapevolezza. Tutti possiamo essere motori di cambiamento”.

 

Vota questo articolo
(0 Voti)
Ultima modifica il Martedì, 13 Giugno 2017 16:12

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Segnalazioni

Hai un evento, una buona pratica o una situazione critica da segnalare?

Scrivici a redazione@veronagreen.it

Ti ricontatteremo al più presto per pubblicare un articolo.