È uscito da pochi giorni il rapporto di Legambiente Ecosistema Urbano 2013. Nella classifica della qualità ambientale delle grandi città, Verona risulta quarta dopo Venezia, Bologna e Padova. Ma considerando i 25 indicatori analizzati, la media è bassa, pari a 51,64 per cento: non raggiunge cioè nemmeno la sufficienza su un punteggio massimo di cento. Vediamo insieme in dettaglio i risultati.

Da quest'anno una quindicina di istituti scolastici hanno aderito al progetto "Sos", ovvero "Scuole orientate alla sostenibilità", sviluppato dal liceo Montanari, dov'è ormai una consuetudine. Un modo per rendere la tutela ambientale una specie di materia scolastica permanente grazie all'azione di Gianfranco Caoduro, una sorta di "professor Keating" ambientalista.

Arriva dal "Comune più Riciclone d'Italia", Ponte nelle Alpi in provincia di Belluno, l'esempio per migliorare i risultati della raccolta differenziata. Con il Porta a Porta e l'applicazione di una tariffazione puntuale sui rifiuti è possibile. Parola di Ezio Orzes, assessore all'Ambiente di questo Comune Virtuoso.

Venerdì 20 settembre alle 21 al teatro Guido Bianchi in piazza Alpini a Pescantina si terrà l'incontro "Rifiuti e responsabilità", con ospite d'onore Ezio Orzes, assessore all'Ambiente del Comune di Ponte nelle Alpi, il più "riciclone" d'Italia con il 90 per cento di raccolta differenziata. 

È l’unico “Comune Virtuoso” della Provincia di Verona, riconosciuto a livello nazionale attraverso l’adesione all’omonima associazione (http://comunivirtuosi.org) che ha come obiettivo quello di mettere in rete le pubbliche amministrazioni che si impegnano nella difesa dell’ambiente e la diffusione di una “coscienza ecologica” tra i propri cittadini.

Segnalazioni

Hai un evento, una buona pratica o una situazione critica da segnalare?

Scrivici a redazione@veronagreen.it

Ti ricontatteremo al più presto per pubblicare un articolo.