Migliaia di quintali di rifiuti destinati alla discarica escono ogni anno dalla Fiera di Verona, una risorsa di materiali preziosi che potrebbero essere recuperati se correttamente smaltiti. Con il recente patto tra Veronafiere e Amia Spa, finalmente anche durante le manifestazioni fieristiche si porrà più attenzione alla raccolta differenziata.

Sono stati collocati nei giorni scorsi i nuovi cestini che permetteranno di effettuare la raccolta differenziata anche nei parchi e nelle aree pubbliche di San Martino Buon Albergo. Vetro, carta, plastica e lattina dalle prossime settimane potranno quindi essere raccolte e riciclate nel comune dell'Est di Verona anche quando si è fuori casa.

"Si sta applicando la legge regionale in maniera non corretta: chiediamo più cautela e condivisione d'intenti prima di aderire al nuovo bacino rifiuti". L'assessore all'Ecologia di Sommacampagna Fabrizio Bertolaso spiega così la decisione dei giorni scorsi che ha portato allo scontro con Villafranca e con gli altri comuni dell'unione che dovrebbe nascere.

Il Comune di Pescantina continua a lavorare per ottimizzare la sostenibilità della gestione rifiuti. Con questo obiettivo ha organizzato un incontro venerdì scorso, 20 febbraio, per costituire un gruppo che formuli idee a supporto dell'amministrazione. Sono state annunciate anche alcune importanti iniziative in partenza nei prossimi mesi.

È arrivata la decisione sulla nuova gestione dei rifiuti nella provincia di Verona. La Giunta del Veneto ha definito ieri i nuovi "bacini" per realizzare la raccolta, accogliendo la richiesta dei Comuni dell'Est Veronese che non volevano essere annessi a Verona. Saranno tre quindi i nuovi raggruppamenti di comuni: uno per la provincia Nord, uno per la parte Sud ed uno per il comune di Verona.

Segnalazioni

Hai un evento, una buona pratica o una situazione critica da segnalare?

Scrivici a redazione@veronagreen.it

Ti ricontatteremo al più presto per pubblicare un articolo.