Liberabici: San Bonifacio ci prova

|| || ||

Dal 13 al 19 aprile 2015 San Bonifacio si lancia in una nuova interessante avventura. Per una settimana la cittadina dell'est veronese, diventerà il regno della bicicletta. Una piccola sfida che si sta concretizzando attraverso un progetto, denominato "Liberabici", proposto dall'Istituto Comprensivo 1 col patrocinio dell'Amministrazione Comunale e che verrà realizzato anche attraverso il contributo di molte delle Associazioni presenti sul territorio.

di prof. Ermanno Gaiga, promotore del progetto


La proposta, aperta a tutti, è indirizzata ai ragazzi della scuola secondaria che potranno fare il percorso scuola-casa seguendo i "conducenti" (docenti e/o volontari) in bicicletta attraverso percorsi protetti in zone temporaneamente limitate a 30 Km/h.


Se il mattino viene riempito poi dalla regolare attività scolastica, il pomeriggio, sempre presso l'istituto scolastico di Via Fiume, i ragazzi potranno cimentarsi in una serie di attività. I laboratori pomeridiani, dalle 14 alle 16, saranno dedicati alla sicurezza stradale, con l'aiuto della Polizia locale, all'esperienza sportiva sia su strada che mountain bike con il G.S. Hawaiki, all'uso della bicicletta per turismo incontrando alcuni cicloturisti che racconteranno le loro avventure, alla meccanica della bicicletta con "Cicli Leardini".


Si parlerà anche di salute con il primario di cardiologia dott. M. Anselmi e il medico sportivo Chiara Posenato. L'obiettivo principale del progetto, condiviso e sostenuto dai colleghi insegnanti e dalla dirigente V. Molinari, è di instillare nei ragazzi il senso di autonomia e di libertà che possono derivare dall'uso della bicicletta nel quotidiano, al quale va aggiunto il miglioramento della qualità dell'aria che respiriamo nonché una "passione" che, speriamo, si trasmetta per contagio.


A tali scopi, durante la settimana "Liberabici", i ragazzi faranno a gara tra loro e tra i gruppi classe accumulando i punti dei "chilometri verdi" che verranno consegnati loro ogni volta che si recheranno a scuola in bicicletta diminuendo con ciò, le emissioni di CO2 da parte delle automobili. Il calcolo della CO2 non prodotta da parte di tutti per l'adesione al "Liberabici", verrà comunicato domenica 19 durante la grande festa che concluderà la settimana.


Domenica ci sarà un ritrovo in Piazza Costituzione per tutti coloro che lo desiderano e si effettuerà un piccolo ciclo-tour lungo le strade del paese con festeggiamenti finali, ancora in fase di definizione. Il progetto, bene accolto sia nell'Istituto che dall'Amministrazione, avrebbe anche un obiettivo più ambizioso, quello cioè di far crescere nei cittadini di San Bonifacio la coscienza che è possibile l'utilizzo della bicicletta per gli spostamenti quotidiani aprendo, di fatto, la via alla costruzione di ciclabili permanenti.

 

Dopo questa esperienza, che ci si augura venga ripetuta nel tempo, confidiamo che l'Amministrazione prenda in considerazione la possibilità di stilare un progetto generale (bici-plan) per la costruzione, nel tempo, di una serie di ciclabili sia sul territorio urbano per la mobilità quotidiana, che extra-urbano con il collegamento alle ciclabili di altri comuni costruendo una rete di viabilità dolce per il tempo libero, e non solo, dedicato alla salute di tutti.


Un'informazione più approfondita dell'evento con il programma completo delle giornate è disponibile sul sito www.ic1sanbonifacio.gov.it.

 

(Articolo gentilmente concesso da Fiab Verona-Amici della Bicicletta, pubblicato sull'ultimo numero del mensile dell'associazione Ruota Libera)

 

 

Vota questo articolo
(0 Voti)
Ultima modifica il Giovedì, 12 Marzo 2015 12:13

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Segnalazioni

Hai un evento, una buona pratica o una situazione critica da segnalare?

Scrivici a redazione@veronagreen.it

Ti ricontatteremo al più presto per pubblicare un articolo.