Bus gratis sabato e domenica per emergenza smog

|| || ||

Arriva anche a Verona, su ispirazione di Torino e Milano, il provvedimento per cercare di limitare i livelli di polveri sottili alle stelle in questi giorni di alta pressione costante. Già questo weekend e poi sabato 26 e domenica 27, l'invito ai veronesi è di lasciare a casa l'auto per lo shopping natalizio in centro. Basterà per liberare Verona dalla morsa dell'inquinamento?

Dalle 6 di sabato alle 24 di domenica, si potrà viaggiare gratis su tutta la rete urbana di Verona e Legnago e su tutta la rete provinciale. Resteranno invece a pagamento i bus navetta dai parcheggi della fiera e dell'ex Gasometro, che portano in piazza Bra.

 

L'iniziativa arriva dopo alcuni giorni di discussioni istituzionali e l'appello lanciato dall'opposizione. Il primo a mostrarsi favorevole è stato il presidente della Provincia, Antonio Pastorello, che già aveva promosso dei provvedimenti anti-smog, per la verità alquanto deboli (vedi articolo precedente). Due giorni fa anche il sindaco di Verona Flavio Tosi ha dato l'okay, approvando l'accordo con l'azienda di trasporti veronese Atv, che dovrà sostenere mancate entrate per circa 120 mila euro (30 mila al giorno). Ma pare che ciò non intaccherà più di tanto il bilancio positivo del 2015.


L'importanza di questo provvedimento sta soprattutto nel trasmettere un messaggio a favore di una mobilità più sostenibile, incentivando il passaggio dal trasporto privato a motore – a cui i veronesi sembrano particolarmente affezionati – al mezzo pubblico e alla bicicletta. Come evidenzia il capogruppo del Pd in consiglio comunale a Verona, Michele Bertucco, "nessuno crede che questa iniziativa temporanea possa incidere significativamente sul problema dell'inquinamento".

 

A causa delle condizioni meteo, sono già più di 20 infatti i giorni di sforamento a Verona dei limiti di legge per le polveri sottili (Pm10 e Pm5 prodotte da traffico automobilistico e riscaldamento), che sono ben oltre la soglia massima consentita per salvaguardare la salute dei cittadini e limitare le emissioni di gas serra. Nonostante ciò, nei primi weekend di dicembre il centro è stato preso d'assalto da lunghe code di macchine. E le previsioni dicono che l'alta pressione continuerà probabilmente fino a fine mese, impedendo la dispersione di polveri e gas inquinanti.

 

"L'obiettivo dei weekend con gli autobus gratis – continua Bertucco – è soprattutto indicare ai cittadini l'alternativa ai mezzi privati inquinanti. Pertanto va accompagnata da una incisiva campagna di comunicazione a favore del trasporto pubblico e della mobilità sostenibile in generale e per tutto l'anno".


Serve anche – aggiungiamo noi – un valido servizio pubblico, frequente e capillare anche dalla provincia, o almeno dei collegamenti con parcheggi alle porte della città, che faccia da vero incentivo a decidere di lasciare l'auto e salire su un autobus.

 

Vota questo articolo
(0 Voti)
Ultima modifica il Giovedì, 17 Dicembre 2015 12:09

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Segnalazioni

Hai un evento, una buona pratica o una situazione critica da segnalare?

Scrivici a redazione@veronagreen.it

Ti ricontatteremo al più presto per pubblicare un articolo.