Meno inquinamento luminoso, Sant'Ambrogio ci lavora

By Novembre 24, 2014 1767 No comment
|| || ||

Il consiglio comunale di Sant'Ambrogio di Valpolicella ha approvato il piano per il contenimento dell'illuminazione pubblica: l'obiettivo è risparmiare sulla spesa pubblica ma anche ridurre i consumi di risorse energetiche.

Un piano che è stato iniziato nel lontano 2012 e che ha richiesto il censimento dei punti luce comunali: in totale si è arrivati a contarne 1850, per un'area illuminata totale pari a 331mila quadrati.


La strategia è quella di agire sui punti sovrailluminati, riducendo le ore di consumo ed ottenendo così un risparmio fino al 60 per cento: dagli attuali 927mila kilowatt/ora di consumo per una spesa annua di 150mila euro si passerebbe a 350mila kilowatt/ore con un risparmio previsto di 90mila euro.


L'investimento necessario, come ha evidenziato al quotidiano L'Arena l'ingegnere Ivo Zancarli, incaricato del computo dall'amministrazione comunale, è di 1 milione e 800mila euro. Per coprirlo, il Comune prevede di ricorrere ad un bando regionale. Sarebbe interessante anche riuscire a coordinarsi anche con altre amministrazioni per reperire più facilmente le risorse necessarie.

 

Vota questo articolo
(0 Voti)
Ultima modifica il Lunedì, 24 Novembre 2014 18:10

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Segnalazioni

Hai un evento, una buona pratica o una situazione critica da segnalare?

Scrivici a redazione@veronagreen.it

Ti ricontatteremo al più presto per pubblicare un articolo.