Scuola ecologica bioclimatica, Calmasino leader in Italia

|| || ||

Si avvia verso il terzo compleanno la scuola elementare di Calmasino, nel comune di Bardolino: la prima scuola bioclimatica d'Italia, fiore all'occhiello "green" di questo piccolo centro che si affaccia sul lago.

Unico nel suo genere, questo edificio sfrutta le risorse naturali, le energie rinnovabili e le grandi capacità di coibentazione date da materiali ecologici come il legno naturale e il vetro.


L'architetto è il dott. Andrea Allegri, un innovatore nell'ambito della green economy, che per questo progetto ha ottenuto la certificazione A e A+ come struttura a risparmio energetico.


esternoLa struttura si sviluppa su un solo piano, non presentando barriere architettoniche, ed è costituita da legno lamellare certificato e da pareti quasi interamente in vetro, che rendono le cinque aule dell'edificio molto luminose. È ovviamente anche anti-sismica, anticipando di otto anni la direttiva europea.


Priva di impianto di riscaldamento e di condizionamento, la scuola viene riscaldata grazie ai principi della geotermia a bassa entalpia e alle pareti in vetro a doppia camera, sfruttando il calore presente già a pochi metri di profondità e permettendo così di azzerare totalmente i consumi energetici. È inoltre garantito un ricambio e filtraggio continuo dell'aria, senza necessità di aprire le finestre, caratteristica questa che consente di e mantenere un ambiente di lavoro sano, donando ai bambini con allergie un'aria pulita.


L'energia elettrica è prodotta da un impianto fotovoltaico, e questo rende la scuola completamente autonoma dal punto di vista energetico. Per ottimizzare ulteriormente i consumi di energia, sono presenti anche degli accorgimenti tecnologici come sensori che permettono alle luci di cambiare di intensità a seconda della luminosità proveniente dall'esterno, o quelli nei corridoi che si accendono e spengono al passaggio grazie alla presenza di fotocellule.


Un'altra novità è rappresentata dai banchi, che sono ergonomici e regolabili in base alla struttura fisica di ogni bambino. Sono personalizzati ed ogni piccolo utente ne "possiede" uno. Questo contribuisce a rendere ogni alunno responsabile della cosa comune.


All'esterno ci sono ampi spazi verdi ed un giardino con alberi da frutto utilizzato come ulteriore fonte di insegnamento, per gli aspetti del ciclo delle stagioni, da parte dei maestri. Simpatiche le due casette per i pipistrelli fissate sul retro.


Il prossimo progetto, in fase di partenza, è la costruzione di una palestra adiacente al complesso e la creazione di due aule polifunzionali, utilizzando le stesse tecnologie adottate per la scuola. A fianco della palestra sorgerà anche un piccolo centro anziani.


L'edificio scolastico è operativo anche d'estate, fornendo gli spazi per organizzare i grest estivi per i ragazzi. Inaugurata nel settembre 2011, si può ben capire come in pochissimi anni questo sia diventato un centro nevralgico ed un punto di riferimento per gli abitanti di Calmasino.


Strutture di questo genere si possono trovare anche in Germania, ma al momento è una costruzione unica in Italia. Ogni elemento è studiato per consentire un riciclo continuo, in modo tale da rendere la scuola autosufficiente e da permettere il massimo risparmio con un impatto quasi a zero sull'ambiente. Un modo anche questo per sensibilizzare le giovani generazioni sulle tematiche green e legate al rispetto dell'ambiente.

 

(Si ringrazia il Sig. Loris Lonardi per la disponibilità a rilasciare l'intervista e ad aprire la scuola per una visita dei suoi locali, per maggiori informazioni tecniche è possibile visitare il sito www.scuoleverdi.it)

 

 

 

Vota questo articolo
(0 Voti)
Ultima modifica il Venerdì, 21 Febbraio 2014 22:25

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Segnalazioni

Hai un evento, una buona pratica o una situazione critica da segnalare?

Scrivici a redazione@veronagreen.it

Ti ricontatteremo al più presto per pubblicare un articolo.