Mariagrazia Semprebon

Mariagrazia Semprebon

Salviamo il Paesaggio, Legambiente, WWF e VeronaPolis si sono unite lo scorso 26 maggio in Sala Lucchi a Verona per discutere del futuro che potrebbe attenderci alla luce dei piani regionali provinciali e dei PAT. Insieme alle quattro associazioni ambientaliste hanno partecipato al dibattito anche alcuni candidati alle elezioni regionali.

Canapa, ma anche ortica, ginestra e bambù. Sono alcune delle piante da cui è possibile ricavare fibre vegetali, come ha dimostrato Lucia Fiorio, esperta in filati e tinture naturali che ha tenuto un incontro organizzato dal Movimento Decrescita Felice di Verona giovedì 23 aprile.

Acronimo di World-Wide Opportunities on Organic Farms, WWOOF è un'organizzazione nata per mettere in contatto le fattorie biologiche di tutto il mondo con volontari-viaggiatori che amano la natura e la vita rurale. Anche a Verona è possibile fare una di queste esperienze in alcune delle (non numerosissime) aziende agricole aderenti.

Un parco, una fattoria didattica, orti urbani e un'area naturalistica di forte interesse. È il progetto Giarol Grande a Verona, tra Porto San Pancrazio e San Michele Extra: un programma per incrementare l'utilizzo da parte dei cittadini di una vasta zona verde inserita nel parco Adige Sud di Verona. A che punto sono le attività per concretizzarne la realizzazione?

Decrescere significa anche saper utilizzare le piante officinali, in cucina o per fito-rimedi o il benessere personale. Dopo la serata teorica di giovedì 9 aprile, domenica si è tenuta l'uscita in campo con l'agronomo Zeno Buzzacchi, entrambi organizzati dal Movimento Decrescita Felice di Verona.

Ogni giorno in Italia vengono buttati nell'immondizia 13 mila quintali di pane, abbastanza da riempire due campi da calcio. Come si arriva a tale spreco di cibo? Scopriamo qual è la situazione nella nostra Verona, dove il problema è altrettanto presente.

È tempo di revisione del regolamento europeo sulla produzione dei vini biologici (Reg. UE 203/2012), a tre anni dalla sua approvazione. Se n'è parlato nel corso di un convegno che si tenuto a Verona lunedì 23 marzo durante la 49esima fiera internazionale Vinitaly. Ecco il nostro resoconto.

A due anni dall'entrata in vigore del Regolamento sul vino biologico 203/2012 della Commissione Europea, quali sono le prospettive del mercato eno-turistico di questo comparto? Se n'è parlato durante l'ultimo appuntamento del percorso organizzato dall'associazione Terra Viva e dal Comune di Cavaion V.se sulla viticoltura biologica.

Nato oltre 50 anni fa in Danimarca e presente ormai in molti paesi europei, il modello dell'asilo nel bosco sbarca anche a Verona. I creatori di questa particolare ed innovativa forma di scuola per l'infanzia sono due pedagogisti, Elena Carletti e Davide Fattori, che hanno scelto come ambiente ideale un boschetto nei pressi di Sona.

La chimica è veramente il futuro dell'agricoltura? Se l'è chiesto Claudio Oliboni, perito agrario che collabora con la Cantina Sociale di Negrar, nella serata dedicata a “Funghi ed insetti utili e dannosi. Modelli di difesa fitosanitaria a confronto” organizzata da Terra Viva a Cavaion V.se. Ecco nel dettaglio le pratiche naturali che ha descritto.

Segnalazioni

Hai un evento, una buona pratica o una situazione critica da segnalare?

Scrivici a redazione@veronagreen.it

Ti ricontatteremo al più presto per pubblicare un articolo.