27 settembre: Sensibili ai Licheni, la festa delle associazioni

By Settembre 23, 2015 4909 No comment
|| || ||

A San Giorgio Ingannapoltron, in Valpolicella, convegni, mostre e attività per un evento condiviso, organizzato da 26 associazioni ambientaliste locali e di Verona, dedicato a tutti coloro che, come i licheni, sono sensibili alla natura e si schierano per la sua conoscenza e la difesa delle sue leggi.

COMUNICATO STAMPA

Creature delicate, meravigliose, sensibili, assorbono e trasmettono i colori, le radiazioni, la luce. Crescono solo in luoghi preziosi, perfetti, millenari, lontani dagli umani. Suscitano sentimenti che trasbordano il tempo come lo intendono gli umani, che richiamano complicità con la natura, mostrano come si fa ad amare un luogo, quello che il caso ci assegna, per sempre, senza condizioni. E allora sì che si vedono cose straordinarie, anche le pietre sembrano fiorire e prendere altri colori, i boschi si popolano di nastri vellutati, fluttuanti al vento, il terreno si ingrossa, si penetra, si fertilizza.

E' nata così, per tutti coloro che come i licheni sono sensibili alla natura e si schierano decisamente per la sua conoscenza e la difesa delle sue leggi, la FESTA DELLE ASSOCIAZIONI, COMITATI, GRUPPI LOCALI, PERSONE per la Madre Terra, che si terrà a San Giorgio Ingannapoltron domenica 27 settembre.

Tutte realtà che hanno come denominatore comune la conoscenza dei territori, la salute dell'ambiente, la bellezza dei paesaggi ed il rispetto del prossimo e delle prossime generazioni.

Ci saranno spazi dedicati per ogni entità, grande o piccola, di lungo corso o appena nata, che si voglia mettere in gioco, che si voglia mostrare e che voglia conoscere le altre che insistono nella stessa provincia.

Un piccolo spazio dove si potrà conoscere e farsi conoscere. Soprattutto rendersi conto della forza e del patrimonio di idee che ci sono a disposizione partendo dal basso. Magari far rendere conto ai decisori che spesso le migliori idee nascono dal basso e che poi, salendo poi nei vari percorsi che la gestione del potere impone, perdono di forza, di smalto, di contenuti (si parla solo del potere amministrativo, non di quello finanziario). Ci si potrà rendere conto che molte volte i migliori conoscitori dei problemi, ambientali in questo caso, ma anche degli altri, sono davvero i comitati, la base, le aggregazioni spontanee. 

Questa festa vuole essere anche motivo e strumento per le associazioni di assunzione di responsabilità. Se siamo noi ad avere una certa conoscenza, se siamo noi ad avere una certa volontà, se siamo solo noi aperti alla discussione con la base, se siamo noi ad applicare la democrazia come forma di partecipazione attiva, se abbiamo tutte queste condizioni allora siamo la forza più importante, più radicale, più incisiva, più razionale di questo paese, di questa città, di questo territorio. Questo ruolo non lo ha nessun altro, è prerogativa assolutamente delle associazioni. Queste considerazioni vogliono solo esprimere quanto sia importante e vitale il loro compito.

Ma come comunicare fra noi? Facendo rete! Tutti sostengono la rete, e a ragione, ma non esiste ancora uno strumento informatico adeguato. Esistono vari giornali on-line, validi con ruolo prezioso, esistono svariatissimi googlegroups, decine di newsletter, migliaia di mailing list. Nella recentissima storia molti sono nati e morti contemporaneamente o quasi, molti vivono di buone intenzioni e buona volontà ma sono solo autoreferenziali e non sono utili alla causa. Ci vorrebbe qualche buona idea per realizzare uno strumento che sia culturale, organizzativo, informativo, tempestivo e anche umile. Che sia un mezzo per le necessità di tutti oltre che essere un fine per chi lo cura.

L'appuntamento è a San Giorgio per parlarne insieme.

 

In allegato la locandina dell'iniziativa con il programma.

 

Per aggiornamenti visita la pagina dell'evento su Facebook.

 


Queste le associazioni che promuovono l'evento:

Ambiente e Vita, Ambiente Lessinia Archeologia, Arte Entropia Zero, AVeProBi (Associazione Veneta Produttori Biologici e Biodinamici), Borghi di Pietra, Cospe Veneto, Fumane Futura, Gaspolicella, Il Carpino, Italia Nostra, Legambiente,MDF, Musa Antiqua, Nour, Pescantina Comune Virtuoso, Red Zone, SalValpolicella, Salviamo il Paesaggio, Slow Food Condotta di Verona, SommaGas, Terra Viva Verona, Tirtha, Valpolicella 2000, Verona Polis, WWF.

 

Vota questo articolo
(0 Voti)
Ultima modifica il Mercoledì, 30 Settembre 2015 16:43

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Segnalazioni

Hai un evento, una buona pratica o una situazione critica da segnalare?

Scrivici a redazione@veronagreen.it

Ti ricontatteremo al più presto per pubblicare un articolo.