21-22 marzo, Giornate FAI di Primavera

|| || ||

Un'iniziativa a sostegno dell'arte e della natura giunta alla 23° edizione: 780 luoghi particolari in tutta Italia (palazzi, chiese, castelli - spesso inaccessibili e chiusi al pubblico) saranno aperti, da scoprire con visite straordinarie. Ecco l'elenco dei siti di Verona che sarà possibile visitare.

I luoghi aperti sono visitabili a contributo libero con guide d'eccezione: oltre venticinquemila gli "Apprendisti Ciceroni", giovani studenti universitari in tutta Italia, e settemila i Giovani volontari FAI che illustreranno gli aspetti storico-artistici dei beni aperti.


Quest'anno la delegazione FAI Verona amplia i confini dell'iniziativa proponendo, oltre all'itinerario specifico di Verona, altri due in Provincia: a Legnago e a Sommacampagna. Gli itinerari sono affiancati da alcuni eventi e dalla ormai tradizionale biciclettata organizzata dalla Fiab Amici della bicicletta di Verona, con meta quest'anno Sommacampagna, per la visita guidata dei siti aperti dal FAI.


Questi sono gli itinerari con visita guidata in programma a Verona, San Pietro di Legnago e Sommacampagna:

 

Verona - FAI una passeggiata a San Zeno

• Torre Abbaziale
• parte esterna della Basilica di San Zeno Maggiore
• Porta San Zeno
• San Procolo
• San Zeno in Oratorio (San Zeneto)


L'itinerario prevede la visita della Torre Abbaziale sul lato settentrionale della piazza di San Zeno e del chiostro all'esterno della Basilica di San Zeno Maggiore, per proseguire con una passeggiata intorno alla Basilica allo scopo di ammirarne l'architettura. Segue la visita al campanile, alla tomba (in realtà un sarcofago romano) di re Pipino e all'edicola di Tommaso Da Vico.
Altri punti dell'itinerario veronese sono: Porta San Zeno, di architettura sanmicheliana, che all'interno ospita la sede del Comitato Bacanal e i magazzini con i costumi carnevaleschi. Completano il percorso la chiesa paleocristiana San Procolo e la chiesetta romanica San Zeno in Oratorio (per i veronesi "San Zeneto").
L'orario delle visite è dalle ore 10 alle 16 di sabato 21 e domenica 22 marzo, con queste modalità e precisazioni: l'iscrizione alla manifestazione è libera, non si accettano prenotazioni.

Legnago - FAI la scoperta di San Salvaro
Visite guidate alla chiesa romanica di San Salvaro a San Pietro di Legnago
La chiesa, databile al secolo XII, è dedicata al Salvatore. Molto suggestiva è la cripta, la parte più antica della chiesa, di cui rimangono pregevoli reperti architettonici di epoca tardo-romana. Notevole è il dipinto dell'abside centrale, opera del veronese Daniele Dal Pozzo (1539) che rappresenta la Redenzione e la Trasfigurazione.


Sommacampagna - FAI ... 4 passi nella storia
Visite guidate in alcuni dei luoghi che hanno fatto la storia dell'abitato di Sommacampagna:
- Villa Venier - La costruzione della villa risale alla fine del '700, su progetto di Luigi Trezza, incaricato da Benedetto e Marco Venier. Di proprietà comunale, dopo un lungo restauro riapre alla popolazione.
- Ca' Zenobia - È l'unico edificio trecentesco di Sommacampagna. La villa è nota per una stanza affrescata che si attribuisce al pittore veronese Paolo Farinati (XVI-XVII sec.)
- Pieve di Sant'Andrea - Piccolo gioiello di arte romanica rurale, rappresenta il nucleo più antico di Sommacampagna. È presente sin dai primi anni dell'XI secolo. L'interno è impreziosito da un importante ciclo di affreschi. Noto è il Giudizio Universale attribuito al Maestro Cicogna.

 

Per maggiori informazioni visitate il sito www.giornatefai.it

 

Vota questo articolo
(0 Voti)
Ultima modifica il Lunedì, 23 Marzo 2015 13:05

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Segnalazioni

Hai un evento, una buona pratica o una situazione critica da segnalare?

Scrivici a redazione@veronagreen.it

Ti ricontatteremo al più presto per pubblicare un articolo.