14 marzo, Giornata del Seme a Verona

|| || ||

Un'iniziativa di formazione­ e contro-­informazione sul tema "Semi, Diritti e Giustizia" si terrà sabato 14 marzo dalle 9 alle 18, promossa da varie associazioni del territorio veronese e rivolta a tutti i cittadini, con ospiti importanti come Riccardo Petrella e Massimo Angelini.

Il programma della giornata, che si terrà presso il CSF Stimmatini in Via Cavalcaselle Giovanni Battista, 20 a Verona, zona Ponte Crencano (lato Adige), prevede la trattazione dei seguenti temi:

 

NELLA MATTINA:


- SEMI, OGM E TTIP per decidere insieme cosa mangeremo domani, con Riccardo Bocci ricercatore della Rete Semi Rurali.

 

- AGRICOLTURA E AGRI-USURA. Bellezza della diversità e geometrie di monocultura. La bruttezza delle periferie sovietiche o dei ghetti metropolitani è la più chiara prova che il sistema di vita, di economia, di gestione sociale che le genera non è buono e in sé contiene un seme di falsità e di corruzione, perché tra bellezza, bontà e verità esiste una unità profonda e totale, il cui scisma porta ad alcune degenerazioni del nostro tempo...tra bellezza, bontà e verità esiste una unità profonda e totale - Con Massimo Angelini, filosofo e ruralista.

 

- I SEMI DELLA VITA, PER BEN VIVERE INSIEME. Bisogna arrestare l'appropriazione privata dei semi e la loro mercificazione fonti d'impoverimento nel mondo. L'agricoltura deve unire e non dividere le comunità umane risanare e non aggravare i rapporti tra gli esseri umani e la natura, arricchire e non impoverire la vita della Terra. (Presentazione dell'azione DIP "Dichiariamo Illegale la Povertà")
con Riccardo Petrella, economista.

 

Pausa pranzo a base di cibi cucinati con cereali antichi e territoriali (gnocchi di malga e polenta di mais Marano, contorni vari della biodiversità) a cura di Antica Terra Gentile (Associazione Piccoli Contadini Biologici della montagna veronese) e Locanda "La Piccola Europa" (cucina biologica a Santandrea di Badia Calavena).

 

NEL POMERIGGIO:


- QUELLO CHE L'EXPO DICE E QUELLO CHE NON DICE a cura dei ragazzi della scuola media;

 

- Possibilità di partecipare alla CONVERSAZIONE CON I RELATORI (Sala Conferenze) o all'incontro sulla COSTITUZIONE DEL GRUPPO LOCALE STOP TTIP (Trattato Transatlantico sul Commercio ed investimenti tra Europa e Stati Uniti) di Verona.

 

- Azioni collettive per la "Biodiversità agraria"

Oltre alle conferenze, durante la giornata verrà presentato il progetto chiamato "Contadini resistenti", per illustrare attraverso foto e didascalie la situazione di oppressione ed ingiustizia nei confronti di una comunità contadina palestinese nelle colline a sud di Hebron; si terrà poi "Tegneme la somensa", libero scambio tra contadini e non solo delle sementi autoprodotte.

 

Sarà inoltre allestita la mostra "Grani Antichi", ad opera della Rete Semi Rurali e, attraverso il tema Libertà per la Biodiversità, potranno partecipare liberamente tutte le realtà contadine che in qualche modo stanno lavorando per la riscoperta e rivalorizzazione di sementi antiche dimenticate o prodotti della terra comunque legati alla biodiversità sementiera (per la partecipazione viene richiesta una pre­iscrizione via email o tel. 335256474 con una breve descrizione di quello che si produce).


Le Associazioni e gruppi promotori della Giornata sono: Monastero del Bene Comune, DIP, AveProbi, Antica Terra Gentile, Terra Viva, Res Le Matonele, Geoponika, GasStelle, CiVivi, La Folaga Rossa, GasP! Gigi Piccolo, DGusto, Rivolta il debito, Coop. Ca' Magre, Mov. Decrescita Felice, Laboratorio Agricolo Bagolaro, Ass. La Casa di Tano, Arcoiris, Az. Agr. San Bonifacio, Az. contadina biologica Vaioparadiso ...e tanti altri.

 

INGRESSO LIBERO

 

 

Vota questo articolo
(0 Voti)
Ultima modifica il Lunedì, 16 Marzo 2015 12:54

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Segnalazioni

Hai un evento, una buona pratica o una situazione critica da segnalare?

Scrivici a redazione@veronagreen.it

Ti ricontatteremo al più presto per pubblicare un articolo.