26 febbraio a Cologna Veneta, il punto su acque inquinate

By Febbraio 18, 2015 4813 No comment
|| || ||

Dopo l'esposto presentato in Procura lo scorso novembre per la grave contaminazione da Pfas che mette a rischio gli acquedotti pubblici dell'Est Veronese e del Vicentino, Legambiente, il Coordinamento Acqua Libera da Pfas e ISDE-Medici per l'Ambiente faranno il punto della situazione e presenteranno uno studio epidemiologico sulle popolazioni esposte all'inquinamento.

Saranno presenti per Legambiente Veneto Luigi Lazzaro e l'avvocato Tirapelle del gruppo giuridico e presidente CEAG; mentre per Legambiente nazionale interverrà il direttore ufficio scientifico Giorgio Zampetti.

 

A rappresentare l'associazione ISDE-Medici per l'Ambiente, il dottor Vincenzo Cordiano, presidente della sezione di Vicenza e il dottor Edoardo Bai, anche responsabile scientifico di Legambiente.

 

Il caso dell'inquinamento da Pfas, che mette a rischio la salute pubblica, è scoppiato proprio un anno fa (vedi articoli correlati). Da allora si è costituito il Coordinamento Acqua libera dai Pfas - di cui fanno parte anche Legambiente ed il circolo Perla Blu - che riunisce esperti, autorità sanitarie, amministrazioni delle comunità colpite dall'inquinamento, amministratori regionali e associazioni di categoria per capire come intervenire sul risanamento e la messa in sicurezza delle fonti idriche.

 

La serata si svolgerà nel Teatro Comunale di Cologna Veneta a partire dalle 20.30.

In allegato la locandina con tutti i dettagli.

 

 

Vota questo articolo
(0 Voti)
Ultima modifica il Venerdì, 27 Febbraio 2015 13:12

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Segnalazioni

Hai un evento, una buona pratica o una situazione critica da segnalare?

Scrivici a redazione@veronagreen.it

Ti ricontatteremo al più presto per pubblicare un articolo.