18-20 settembre, torna “Verona città. Creatività per innovazione”

By Settembre 16, 2014 10129 No comment
|| || ||

Promuovere idee innovative di imprese ed associazioni impegnate nello sviluppo di una città sostenibile. È questo l'obiettivo di "Verona città. Creatività per l'innovazione", che torna con la seconda edizione dal 18 al 20 settembre agli ex Mercati Ortofrutticoli di Verona.

Tre giorni di incontri, laboratori e momenti di confronto, organizzati dall'associazione nata nel 2013 "In principio era la luce", in collaborazione con Comune di Verona e Veronafiere.


"Ci siamo proposti di lanciare una diversa cultura d'impresa, orientata alla responsabilità e all'attenzione nei confronti della società – spiega il promotore dell'iniziativa Alberto Cetti –. Vorremmo diffondere una concezione innovativa del concetto di "utile", che si avvicini alla dimensione umana, più che a quella del profitto fine a se stesso. E proprio per dare concretezza a questa visione, l'associazione aiuta e sostiene con il proprio impegno alcune realtà solidali veronesi, tra cui la comunità Regina Pacis".


Nel corso degli incontri, tutti a ingresso gratuito, imprenditori, manager e professionisti saliranno sul palco a parlare di cambiamento a una platea di giovani: tante idee per incidere sul futuro in tre macro-aree essenziali per lo sviluppo della città, delle persone e del pianeta. Si parlerà di Food, la necessità di assicurare il nutrimento a tutti senza ferire il pianeta; Impresa, in termini di crescita sostenibile e di lavoro; Habitat, la sfida dell'ambiente nel rispetto dell'ecosistema.


Questi nuovi princìpi di sviluppo sociale ed economico saranno messi a disposizione di tutti perché stimolino le realtà imprenditoriali e sociali del territorio a guardare a modelli economici alternativi. Per questo a diffondere il messaggio saranno gli stessi interpreti di questa idea di crescita, che dal palco dimostreranno che il cambiamento è alla nostra portata.


Tra i numerosi interventi in programma, anche quello del sindaco Flavio Tosi, che aprirà la seconda giornata. "Un' iniziativa significativa – ha sottolineato il primo cittadino di Verona durante la presentazione di questa mattina – realizzata per il secondo anno consecutivo all'interno delle due gallerie dell'ex Mercato Ortofrutticolo, importante esempio di archeologia industriale che, dopo il recupero previsto nell'ambito del progetto di riqualificazione di Verona sud, potranno essere utilizzate con una funzione di tipo commerciale-espositiva".


Tra gli aderenti all'iniziativa anche VeronaFiere e Banco Popolare di Verona, che hanno ritrovato lo stesso spirito che ha animato alcune loro importanti iniziative degli ultimi anni: innovazione opportunità per i giovani e vicinanza con aziende e imprese.


Ecco i dettagli delle tre giornate.
18 settembre: FOOD - Nutrire l'uomo per nutrire il pianeta. Ore 18
Alla vigilia di Expo Milano 2015, che sarà dedicato proprio al cibo (un tema molto vicino alla cultura e alle imprese locali), il settore può essere protagonista di una crescita umana e sociale sostenibile. Interverranno: Nicola Mele, consigliere di DAI SpA, Michele Tessari (azienda vinicola Ca' Rugate), Marco Fasoli (docente e formatore), Luigi Mion (AD gruppo Migross), Renato Bosco (ricercatore e cuoco), Tommaso Magnani (creatore della app GoodAppetito), Stevie Kim (Vinitaly International).


19 settembre: IMPRESA - Il profitto per la costruttività. Ore 18
La responsabilità sociale d'impresa è mettere al centro le persone: concretezza e visione servono a superare l'economia dei numeri e produrre ricchezza da poter distribuire per creare vantaggi diffusi. Interverranno: Roberto Brambilla (Philips Lightning Italia), Carlo Fratta Pasini (presidente Gruppo Banco Popolare), Sebastiano Zanolli (manager e formatore), Andrea Pernigo (Just Italia), Paolo Dussin (Ver.San), Marco Ottocento (Valemour), Ettore Riello (presidente VeronaFiere), Filippo Zanella e Diego Pizzocaro (start-upper, creatori dell'app Sellf).


20 settembre: HABITAT - Uno sviluppo sostenibile tra uomo e ambiente. Ore 16.30
Occorre riflettere sull'ambiente, sul clima, lo sviluppo e la crescita urbana: ma interrogarsi sul futuro dei luoghi, dal sistema città al pianeta, richiede un approccio aperto alle complessità del mondo. Interverranno: Chiara Tonelli (architetto e docente), Recycle Italy (progetto di ricerca universitaria), Giulia La Face (architetto, titolare di RKm0), Simone Moro (alpinista), Valerio Binasco (regista e attore), Grammenos Mastrojeni (diplomatico e scrittore), Michele Lovato (amministratore delegato Lovato SpA), Gianni Gaggiani (creatore Grow the Planet), Smart Energy Expo (VeronaFiere).

 

Ingresso libero con registrazione. Per informazioni: www.creativitainnovazione.it

 

Vota questo articolo
(0 Voti)
Ultima modifica il Sabato, 20 Settembre 2014 13:02

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Segnalazioni

Hai un evento, una buona pratica o una situazione critica da segnalare?

Scrivici a redazione@veronagreen.it

Ti ricontatteremo al più presto per pubblicare un articolo.