4-7 settembre, sostenibilità contro le polemiche a Vrban Ecofestival

By Agosto 25, 2014 9788 No comment
|| || ||

Dopo la tensione dei giorni scorsi per l'annullamento del concerto dei 99 Posse, sostituito da Luca Bassanese, si torna a concentrarsi sui temi della sostenibilità che sono al centro di Vrban Ecofestival"La nostra non è una manifestazione politica, questa polemica rischierebbe di strumentalizzare l'evento". A confermarlo l'impegno e i valori di cui l'evento si fa portavoce da nove anniNoi di VeronaGreen saremo presenti come media-partner.

Gli organizzatori hanno ritenuto che "non ci siano sufficienti condizioni di sicurezza per il pubblico e per gli operatori coinvolti". E hanno preferito passare oltre, tralasciando le polemiche e riportando l'attenzione sul tema centrale dell'ecofestival, ovvero la sostenibilità a 360 gradi: ambientale, economica e sociale.


Con i suoi nove anni di storia, Vrban Ecofestival è stato il primo Festival musicale in Italia che ha scelto di seguire i parametri internazionali per la gestione sostenibile degli eventi, facendo così scuola e creando nel 2010 Ecomusicfestival.it, la rete italiana degli eventi sostenibili.
Nel corso degli anni ha ricevuto numerosi premi e riconoscimenti nazionali, tra questi:


2010 - Miglior festival di energia pulita associato ad un CAST con motivazioni sociali, ( al MEI di Faenza, la più grande fiera della musica Italiana, Premiati dal Sindaco di Faenza)
2011 - Invito come authorities dalla Gazzetta di Mantova alla tavola rotonda sulla sostenibilità degli eventi
2012 - Premiato dalla Rete dei Festival Italiani come miglior Evento sostenibile secondo la norma iso 20:121 che determina lo standard internazionale di gestione sostenibile degli eventi al SUPERSOUND, Fiera dei Festival Italiani
2013 - Invigto come authorities da Puglia Sound al MEDIMEX, Fiera internazionale della Musica, Fiera del Levante per aprire la tavola rotonda sulla sostenibilità degli eventi
2014 - Invito come authorities e CASE HISTORY nazionale delle BEST PRACTIES per la gestione sostenibile degli Eventi agli STATI GENERALI dell'AMBIENTE dal COMUNE di Firenze.
Vrban Ecofestival è stato inoltre protagonista di varie tesi di laurea in diverse città italiane come case history nazionale.

 

"Oltre a ricevere premi ed encomi a livello nazionale come precursore in Italia di una tendenza che in Europa (dopo i giochi olimpici di Londra) è già attiva da tempo - hanno voluto sottolineare gli organizzatori – Vrban è sempre stato appoggiato da tutte le amministrazioni comunali di diverso orientamento politico nel corso dei suoi nove anni di storia, proprio per le tematiche che tratta e proprio perché è un evento pubblico che parla di sostenibilità e che non si è mai schierato politicamente".


Il nuovo programma prevede quindi per giovedì 4 settembre, serata di apertura del Festival, Luca Bassanese e la piccola orchestra popolare, con in apertura Anansi, che arriva dalla recente partecipazione a Sanremo; venerdì 5 Bandabardò preceduto dal gruppo veronesi emergente O'Ciucciariello; sabato 6 The Bluebeaters preceduti dai Monaci del Surf e infine domenica 7 Levante, giovane emergente che sta aprendo tutti concerti dei Negramaro, preceduta dai veronesi Colore.


Vrban Ecofestival resta un evento culturale e di sensibilizzazione importante per la nostra città per promuovere la politica della sostenibilità tra il grande pubblico. 

 

Vota questo articolo
(0 Voti)
Ultima modifica il Lunedì, 08 Settembre 2014 17:16

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Segnalazioni

Hai un evento, una buona pratica o una situazione critica da segnalare?

Scrivici a redazione@veronagreen.it

Ti ricontatteremo al più presto per pubblicare un articolo.