25 febbraio, su acqua inquinata a Cologna Veneta

By Febbraio 21, 2014 10642 No comment
|| || ||

Una trentina di comuni dell'est veronese, del basso vicentino e del padovano sono coinvolti in un grave problema di inquinamento delle falde acquifere e dell'acquedotto. Se ne parlerà martedì 25 febbraio a Cologna Veneta, durante un incontro che vede la partecipazione diretta di Legambiente.

La serata è organizzata dal circolo Perla Blu, aderente a Legambiente e ha lo scopo di approfondire quali siano i pericoli per la salute umana e ambientale derivanti dalla contaminazione da PFAS, sostanze perfluoroalchiliche utilizzate dall'industria come impermeabilizzanti per molti prodotti e rilevate in misura massiccia nell'est veronese.


"Il rilevamento effettuato da Arpav nell'acquedotto colognese nel gennaio di quest'anno ha evidenziato un valore di 536 nanogrammi per litro – evidenziano gli organizzatori -. Un valore altissimo, se si pensa che nel New Jersey (USA) il limite tollerato è di 40 nanogrammi per litro. Il problema è che la normativa italiana al momento non prevede limiti alla presenza di dette sostanze nell'acqua potabile ma si tratta sicuramente di composti cancerogeni per gli animali e probabilmente anche per gli uomini".


All'incontro, che si terrà al Teatro Comunale di Cologna Veneta alle 20.30, parteciperanno:


Prof. Gianni Tamino, Biologo all'Università di Padova e membro dell'Associazione ISDE Medici per l'Ambiente
Dott. Vincenzo Cordiano, Presidente dell'Associazione ISDE Vicenza
Lorenzo Albi, Presidente di Legambiente Verona
Giorgio Zampetti, Direttore ufficio scientifico Legambiente nazionale.


In allegato il volantino dell'iniziativa.


Per informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Vota questo articolo
(0 Voti)
Ultima modifica il Mercoledì, 26 Febbraio 2014 16:55

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Segnalazioni

Hai un evento, una buona pratica o una situazione critica da segnalare?

Scrivici a redazione@veronagreen.it

Ti ricontatteremo al più presto per pubblicare un articolo.