26 e 30 giugno, Teatro e poesia all’Opificio dei Sensi

|| || ||

È iniziata la rassegna OpSummer Festival all'Opificio dei Sensi, una serie di spettacoli (teatrali, musicali, letture) per celebrare l'estate in questa bellissima cascina immersa nel verde. Prossimo appuntamento domenica 26 giugno con uno spettacolo per bambini.

"La Cameriera di Poesia - una ristorAzione per lo Spirito" è il titolo del teatro per bimbi di Claudia Fabris che si terrà questa domenica alle 18.30.

 

Questa ristorAzione nasce nel 2011 dal desiderio di nutrire lo spirito con la stessa cura con cui si nutre il corpo, offrendo la possibilità di ascoltare le parole incorniciate dal silenzio, esperienza rara al giorno d'oggi. "I miei ospiti – dice l'autrice – hanno a disposizione delle cuffie senza fili, con una portata di 100 metri, attraverso queste i testi vengono serviti da una postazione con microfono, computer e mixer e la mia voce risuona nell'intimità dell'ascolto di ognuno come in una chiesa vuota dove la voce riverbera, per restituire alla parola la sua dimensione originale, poetica appunto, quella che aveva quando si credeva che le parole potessero davvero generare mondi.

 

Nella versione Cameriera delle fiabe, per un pubblico misto di adulti e bambini, il menù fisso comprende l'ascolto di fiabe, miti, filastrocche, alcune poesie e ninnananne. Le fiabe e i miti vengono serviti dal vivo in cuffia con un accompagnamento che può ricordare la fiaba sonora tanto in voga negli anni'70.

 

Le cuffie a disposizione sono trenta ed è quindi necessaria la prenotazione.

 

INFO E PRENOTAZIONI:

Costo adulto: 8 €
Costo bambino: 5 €
Costo 1 adulto/1 bambino: 12 €

Possibilità di cena vegetariana a 10 € adulto e 5 € bambino dopo lo spettacolo.

 

PRENOTAZIONI SPETTACOLO E CENA OBBLIGATORIE
045-89477356 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

La data successiva, in programma il 30 giugno, prevede lo spettacolo "Mariposa Blanca", una piccola commedia liberamente ispirata all'opera di Federico Garcìa Lorca.

Lo spettacolo è realizzato dalla compagnia Acchiappasguardi, una compagnia stabile formata da persone in situazioni di handicap e non, nata nel 2010 grazie al progetto Scena Divergente dell'associazione Armilla.


Dopo Cavalieri Erranti ispirato al Don Chisciotte di Cervantes (2011) e Corri più Adagio ispirato a Le Metamorfosi di Ovidio (2013), la compagnia presenta un'anteprima della nuova creazione ispirata all'opera di Federico Garcìa Lorca, nuova tappa di quell'originale processo creativo e di crescita umana e artistica che la caratterizza fin dalla nascita.


"La commedia che state per ascoltare è modesta e inquietante – recita l'inizio dello spettacolo - Povera commedia di chi vuole graffiare la luna e si graffia il proprio cuore. L'amore, allo stesso modo in cui passa con i suoi scherzi e i suoi fallimenti nella vita dell'uomo, passa in questo caso in un prato sperduto popolato d'insetti, dove, molto tempo fa, la vita era tranquilla e serena."


INGRESSO LIBERO. Per informazioni: 0458947356

 

Gli eventi si terranno in Via Brolo Musella 27, Loc. Ferrazze - S. Martino Buon Albergo (VR).

 

Sito web:Ops2015.wix.com/opificiodeisensi

 

Vota questo articolo
(0 Voti)
Ultima modifica il Lunedì, 04 Luglio 2016 09:39

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Segnalazioni

Hai un evento, una buona pratica o una situazione critica da segnalare?

Scrivici a redazione@veronagreen.it

Ti ricontatteremo al più presto per pubblicare un articolo.