13 aprile, presentazione “Stop trivelle per le coste del Veneto”

|| || ||

A pochi giorni dal referendum, il Comitato veronese "Vota SÌ per fermare le trivelle" organizza un incontro pubblico dal titolo "Stop alle trivelle per salvare le coste del Veneto". Sara' presente Giancarlo Mantovani, direttore Consorzio di Bonifica Delta del Po, che tratterà il tema delle estrazioni in mare e dell'abbassamento del suolo in Veneto; Roberto Ciambetti, presidente del Consiglio Regionale del Veneto e di Graziano Azzalin, consigliere regionale del Veneto.

L'iniziativa che si terrà mercoledì 13 aprile alle 17.00 presso Sala Barbarani (sede Legambiente Verona), via Bertoni, 4 a Verona.

 

La presenza di Ciambetti sta a testimoniare che il Referendum, sostenuto da molte associazioni, muove dall'azione di diverse Regioni italiane, tra cui il Veneto, i cui Consigli hanno depositato le firme per indire il voto popolare, consapevoli che le attività estrattive illimitate e non condizionate (che l'attuale normativa consente), mettono a rischio, oltre il territorio, anche il comparto dell'economia turistica, su cui poggia buona parte della ricchezza prodotta nel nostro Paese e nella nostra Regione.

 

 

Un ragionamento analogo è quello di Graziano Azzalin, che interverrà sulle ragioni di merito del quesito referendario, che lo pongono, assieme ad altri colleghi veneti di partito, in una posizione divergente rispetto alla linea che il Presidente del Consiglio e il Partito Democratico di cui fa parte hanno assunta a livello nazionale.


Il Comitato veronese "Vota SÌ per fermare le trivelle", impegnato in questo ultimo scorcio di campagna referendaria in molti mercati e iniziative per avvicinare la cittadinanza, lamenta inoltre la scarsa presenza, che perdura da alcuni anni, di postazioni per l'affissione dei manifesti (nel Comune di Verona se ne contano solo 25 su una popolazione che supera i 250.000 abitanti e con una superficie di quasi 200 km²). Anche la collocazione dei tabelloni, decisa dalle Giunte comunali, in zone spesso poco visibili, addirittura con veri e propri nascondimenti e coperture attraverso cartelloni pubblicitari, impediscono ai cittadini di ricevere una adeguata informazione alla quale hanno diritto.


Alla conferenza stampa hanno partecipato:


Michela Faccioli – ARCI prov. Verona

Chiara Martinelli – Legambiente Verona

Manuela Formenti – WWF Verona

Matteo Tacconi – UDU – Unione studenti Universitari

Ernesto Bonometti – Comitato Acqua Bene Comune

Comitato veronese "Vota SÌ per fermare le trivelle"

 

CONTATTI:
Legambiente Verona
Tel. 045 8009686 – 348 2625066 – 345 6243530
mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Vota questo articolo
(0 Voti)
Ultima modifica il Mercoledì, 13 Aprile 2016 18:17

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Segnalazioni

Hai un evento, una buona pratica o una situazione critica da segnalare?

Scrivici a redazione@veronagreen.it

Ti ricontatteremo al più presto per pubblicare un articolo.